Calcio, frase razzista dagli spalti ieri in Cisonese-San Michele Salsa. Il team vittoriese non vuole proseguire e l’arbitro sospende la gara

Episodio di razzismo in una partita di Prima Categoria. Lo spiacevole fatto si è verificato ieri, domenica 10 ottobre, nel match che si stava disputando a Cison di Valmarino tra Cisonese e San Michele Salsa valida per il Girone I.

Secondo quanto affermato dalla società ospite, un giocatore di colore del team vittoriese sarebbe stato oggetto di un’espressione a sfondo razziale da parte di una persona presente sugli spalti durante lo svolgimento della gara.

A quel punto un giocatore del San Michele Salsa avrebbe iniziato a rimproverare la persona sugli spalti.

L’arbitro ha poi espulso il giocatore che si è rivolto allo spettatore, come da regolamento. I compagni di squadra del team vittoriese hanno chiesto poi al direttore di gara, per evitare che la gara si incattivisse ulteriormente e per condannare il gesto razziale, di lasciare il campo.

Una decisione presa anche dal mister del San Michele Salsa Domenico Dal Puppo, che era squalificato in tribuna e che ha voluto commentare: “L’uscita dal campo è legata esclusivamente a una frase razzista provenuta dagli spalti, “Stai zitto negrone”, ai danni di un nostro calciatore di colore, che stava protestando per un’azione di gioco con l’arbitro“.

“Fra i giocatori successivamente si è creato troppo nervosismo per proseguire la partita e volevamo evitare eventuali parapiglia. – precisa – Così l’arbitro dopo avere sentito la nostra richiesta di non entrare in campo, ha deciso di sospendere la partita”.

“A me sinceramente non importa se perderemo il match a tavolino – conclude – Questi sono episodi da condannare ed è impensabile che accadano ancora al giorno d’oggi, speriamo di dare un segnale forte contro il razzismo anche in queste categorie“. La Cisonese ha espresso solidarietà al giocatore destinatario della frase razzista.

Per quanto riguarda il match, la palla passerà al giudice sportivo che verificherà quanto riportato dall’arbitro nel referto.

(Foto: web).
#Qdpnews.it

Total
16
Shares
Articoli correlati