Follina e Cison, da un’idea del consiglio comunale dei ragazzi nasce una mostra a cielo aperto lungo il sentiero della Fiadora

dav

Ha stupito i cittadini, ma anche i turisti, la bontà dell’iniziativa promossa, a chiusura dell’anno scolastico, dal consiglio comunale dei ragazzi di Follina e di Cison di Valmarino.

Sabato scorso, 5 giugno, con una passeggiata il consiglio comunale dei ragazzi ha ufficialmente inaugurato la “mostra” da loro promossa lungo il sentiero della Fiadora, un’esposizione dei lavoretti realizzati dalle classi delle scuole elementari e media dell’istituto comprensivo di Follina nei mesi scorsi.

Presenti il sindaco di Follina Mario Collet e l’assessore alle politiche giovanili Paola Carnielli e per il comune di Cison di Valmarino l’assessore alle politiche giovanili Cristina Munno.

“Il consiglio comunale dei ragazzi di Follina e di Cison di Valmarino è una risorsa preziosa per la nostra comunità – sottolinea il sindaco Mario Collet – e anche un’iniziativa importante per questi ragazzi che crescendo speriamo si appassionino un po’ alla cosa pubblica per essere, fra qualche anno, dei cittadini attivi. Inoltre, in un periodo di pandemia, questo progetto ha permesso ai ragazzi di lavorare insieme, tenendo vive le relazioni. E questa è la cosa più importante. I riscontri sull’allestimento lungo la Fiadora sono tutti positivi e speriamo sia l’inizio di una strada da percorrere con tante altre iniziative”.

Lungo il sentiero che costeggia il corso d’acqua della Fiadora è stata allestita l’esposizione dei lavoretti realizzati in gran parte con materiale di riciclo come stoffa, tappi di sughero, gusci di conchiglie di capasanta, sassi, cartoncini e tavolette di legno. 

“A ciascuna classe è stato assegnato un materiale e un lavoro da svolgere e gli alunni, con l’aiuto delle insegnanti, hanno partecipato con entusiasmo e impegno nella realizzazione dei lavori proposti – testimonia l’assessore Paola CarnielloL’esposizione dei lavori rimarrà lungo il sentiero per dare modo alla cittadinanza di godere ancora di questa splendida passeggiata tra il verde e l’acqua corrente abbellita dai lavori creativi dei ragazzi coinvolti nel progetto e dal lavoro di molti volontari che si occupano della manutenzione del sentiero”.

L’esposizione sarà anche l’occasione, visitandola, per riflettere sui temi ambientali e in particolare su quello del riciclo.

(Foto: Paola Carniello).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati