Scongiurata la chiusura dell’asilo: a settembre un anno sperimentale. Le donazioni entrano nel vivo

L’intesa è stata raggiunta: la parrocchia di Cison di Valmarino nei giorni scorsi ha
confermato l’apertura della Scuola dell’Infanzia per il prossimo settembre, per un
anno sperimentale in cui l’intera gestione dell’asilo dovrà essere rivista secondo
nuovi criteri di efficienza e sostenibilità e, soprattutto, con trasparenza.

Durante il mese di marzo di quest’anno, infatti, il parroco don Luca Maria Bronzini aveva informato genitori e insegnanti che a giugno, a meno che gli stessi non si fossero fatti carico della gestione dello storico asilo cisonese “Annibale Brandolini”, avrebbe chiuso i battenti per l’evidente difficoltà economica (qui l’articolo).

I genitori dei 40 bambini iscritti possono, dunque, tirare un sospiro di sollievo, e così anche la comunità cisonese, che da subito si è dimostrata fermamente contraria alla volontà della parrocchia di non proseguire l’esperienza.

“Quando il parroco ci ha comunicato la gravità della situazione circa 3 mesi fa – afferma un rappresentante dei genitori dell’asilo di Cison – abbiamo subito chiesto aiuto all’amministrazione comunale, perché siamo convinti che l’asilo sia un tema di tutti: c’era in gioco il futuro dei bambini in questo paese, non solo dei nostri figli che frequentano ora la scuola“.

“Nell’amministrazione comunale – continua – abbiamo subito trovato un grande alleato, che ha esteso la nostra richiesta di supporto alle associazioni e a tutta la comunità”.

“Vogliamo ringraziare – conclude – tutti coloro che si sono impegnati e spesi in prima persona perché, senza il loro fondamentale contributo, da soli noi genitori non ce l’avremmo fatta in così poco tempo”.

C’è bisogno di 25 mila euro per garantire l’apertura a settembre, di cui circa un terzo, ad oggi, sono stati trovati dai genitori attraverso molteplici iniziative; i restanti due terzi verranno versati da Comune, associazioni e privati cittadini.

L’anno sperimentale e il calo demografico – dicono i genitori – non ci mettono al sicuro da ulteriori problemi gestionali o economici, perciò noi genitori stiamo già lavorando concretamente per costruire un futuro per questa scuola: dopo due anni in cui non è stato possibile né conoscerci tra famiglie né pensare ad alcuna iniziativa, costituiremo un comitato genitori e metteremo a disposizione volontariamente il nostro tempo e le nostre competenze per l’asilo“.

“Il nostro obiettivo – proseguono – è ripartire da zero: progetteremo attività per raccogliere fondi durante tutto l’anno e azzerare le perdite economiche. Per questo, auspichiamo che la parrocchia ci coinvolga da subito e con la massima trasparenza nel Comitato di gestione dell’Asilo che, d’ora in avanti, sarebbe bene fosse sempre aggiornato sulla situazione gestionale e contabile di modo da far fronte insieme e tempestivamente, senza spiacevoli sorprese, ad eventuali difficoltà”.

“Abbiamo già pianificato le prime iniziative – concludono – attivato campagne social e, per chi volesse aiutarci, già oggi è aperto un conto corrente esclusivamente dedicato all’asilo dove poter fare eventuali donazioni: ‘Scuola Materna Brandolini – Pro Asilo’ – IBAN IT06H0890461680020000002958 Posizione asilo Cison”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
21
Shares
Articoli correlati