Piccoli portieri crescono, a soli 14 anni il codognese Mattia Tomasella passa alla Sampdoria. Il papà Alan: “Orgogliosi di lui”

Ci sono treni che passano una sola volta nella vita, e il giovanissimo Mattia Tomasella lo ha preso al volo.

Il giovanissimo portiere, classe 2007, di Codognè passa dalla Liventina al settore giovanile della Sampdoria.

Un grandissimo traguardo quello raggiunto dal 14enne codognese che quindi difenderà i pali di una delle società più importanti del calcio italiano.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è codogne-mattia1-190821.jpg

Non ha avuto dubbi Mattia a scegliere il team genovese, nonostante le tante offerte, da sempre patria di grandi portieri.

Cresciuto nelle fila della Vazzolese, per poi passare a vestire i colori della Liventina, la passione per il calcio a Mattia c’è stata sempre fin da piccolo, grazie anche a papà Alan e mamma Renata, che gestisce una carrozzeria a Codognè, che, nonostante avesse provato a trasmettergli la passione per la bici, aveva capito subito che il mondo del pallone era quello giusto per il figlio.

Siamo molto contenti e orgogliosi di lui. – ammette papà Alan – Nostro figlio va in un team molto importante. Già si è adattato subito bene, sono sicuro che potrà dimostrare al meglio le sue qualità alla Samp“.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è codogne-mattia2-190821.jpg

Un metro e 85 di esplosività e tecnica per Mattia che, nonostante la giovanissima età, ha tutte le caratteristiche dell’estremo difensore ideale.

Ora per il giovane portiere non resta che dimostrare in quel di Genova le proprie qualità, quelle che gli hanno permesso di fare il salto di categoria.

(Foto: per gentile concessione di Alan Tomasella).
#Qdpnews.it

Total
64
Shares
Articoli correlati