Solidarietà a Colle Umberto con la distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie bisognose e colombe agli anziani

“Nel nostro Comune ci sono aziende che, pur nel momento di difficoltà che tutti stiamo vivendo, continuano a supportare il tessuto sociale”.

Il sindaco di Colle Umberto, Sebastiano Coletti, parla con orgoglio di quelle realtà del territorio che non hanno dimenticato le famiglie e le persone bisognose e che hanno compiuto, in questo periodo che precede la festa di Pasqua, dei gesti di solidarietà.

La ditta Life Home Integration ha deciso di donare ai collumbertesi 150 colombe pasquali e a fare da tramite ci ha pensato la Protezione Civile alla quale sono stati fisicamente consegnati i dolci. I volontari del Nucleo che opera in paese hanno coinvolto il primo cittadino e insieme hanno fatto la scelta di destinarle agli anziani del paese.

Sono sempre i volontari della Protezione Civile impegnati a consegnarle, quale segno di attenzione nei confronti di una delle categorie di persone che nell’ambito della pandemia ha attraversato e sta attraversando giorni complicati.

L’assessore all’agricoltura Gianni Fadelli da parte sua ha ricevuto dalla Coldiretti l’annuncio che anche a Colle Umberto verranno dati dei pacchi di generi alimentari da distribuire a famiglie bisognose.

In questo caso ad essere coinvolto è anche l’assessore ai servizi sociali Laura Pizzol che, insieme all’assistente sociale, ha il compito di capire a quali famiglie far pervenire il dono.

Il desiderio è quello di donare un po’ di felicità a persone che faticano a far fronte anche alle spese di prima necessità o perché hanno perso il lavoro o perché si trovano in una situazione economica precaria.

“Da parte dell’amministrazione comunale – conclude il sindaco Coletti – va il grazie a chi, nonostante i tempi complessi che stiamo attraversando, continua a compiere questi gesti di generosità a favore di chi ha più bisogno. Queste iniziative vanno ad aggiungersi al dono di mille 500 euro da parte della ditta Masutti Marmi, con i quali sono stati acquistati otto nuovi tablet consegnati poi in comodato agli alunni che ne avevano bisogno per partecipare alla didattica a distanza”.

(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati