Biblioteca all’ex Caserma Marras, Noi per Conegliano: “Un grazie al commissario Roccoberton, bastava il coraggio di una decisione”

“La decisione presa dal Commissario Roccoberton per Conegliano non può che renderci felici”

A parlare è Isabella Gianelloni, ex consigliere comunale ora parte della nuova coalizione “Noi per Conegliano”, che commenta la notizia della variazione apportata al Dup per consentire la partecipazione al bando ministeriale, al fine di realizzare la tanto attesa nuova Biblioteca all’ex-Caserma Marras.

“Ringraziamo anche gli uffici comunali che con il loro lavoro hanno supportato l’iniziativa – precisa Gianelloni – A quanto pare, bastava il coraggio di una decisione, dopo molti anni di incredibili peripezie, che hanno anche portato al rimaneggiamento di quello che era un ottimo progetto”.

Quello che verrà realizzato infatti sarà l’ultimo approvato, purtroppo monco del Centro Culturale annesso alla Biblioteca che era previsto nel progetto originale.

Ciononostante, questa era la notizia che Conegliano attendeva da tempo, visto che i lavori alla ex-Marras sono fermi al primo troncone della “messa in sicurezza”.

La partecipazione al bando di “Rigenerazione Urbana” e conseguente assegnazione potrebbe portare nelle casse del Comune di Conegliano 5 milioni di euro per completare l’opera.

Ciò permetterà a Conegliano di riavere una Biblioteca degna di tale nome, visti gli spazi ristretti dell’attuale sede “provvisoria” di Borgo Santa Caterina. 

Famiglie e studenti di Conegliano, da noi interpellati su che cosa vorrebbero per la città, hanno indicato proprio la Biblioteca Comunale come una delle priorità – spiegano ancora dal Gruppo Cultura di “Noi per Conegliano” – E anche la Biblioteca come centro culturale e di aggregazione fa parte della nuova prospettiva che vorremmo per la città. Poi ci saranno altri temi da affrontare, come per esempio il problema dell’Archivio Storico”.

(Foto: Art Bonus).
#Qdpnews.it

Total
14
Shares
Articoli correlati