Conegliano, che cos’è la “prevenzione”? Gli studi del cardiologo Giuseppe Berton e del suo polo di ricerca all’ospedale De Gironcoli


Che cosa si intende con il termine “prevenzione”? O meglio, come si può attuare sul piano pratico la prevenzione? Sono questi alcuni degli interrogativi al centro di una serie di studi condotti dall’Abc study on heart disease foundation, un polo di ricerca sulle malattie cardiache nato nel 1992, con sede all’ospedale De Gironcoli di Conegliano, grazie al supporto dell’Ulss 2 e della Regione Veneto. Un gruppo di ricerca i cui studi si stanno guadagnando una certa rilevanza anche a livello internazionale.

A guidare questa realtà è Giuseppe Berton, stimato cardiologo del coneglianese, il quale ha puntato il dito sull’importanza della prevenzione e sulle abitudini di vita rivolte verso questa direzione, anche se non ha nascosto la necessità di fare chiarezza sul significato del termine “prevenzione”.

“La prevenzione è uno degli aspetti più importanti della vita di un paziente, non soltanto dal punto di vista scientifico – ha dichiarato Berton – ma dal punto di vista pratico e di un ragionamento in termini di salute: non fare prevenzione porta alla cronicizzazione di alcuni disturbi, con la conseguenza di una sempre maggiore e diffusa necessità di assistenza sanitaria alle malattie“.

“Bisogna entrare nell’ottica che non si parla di una sola malattia, ma di multi malattie – ha specificato il cardiologo – in quanto una malattia ‘chiama l’altra’, quindi più prevenzione si fa e più salute c’è”.

Anche il progresso tecnologico ha fatto la sua parte in questa partita per la prevenzione, ma Berton è convinto che la tecnologia venga dopo rispetto a quelle che sono le buone abitudini da seguire.

“Conta di più il buon ragionamento e il buon fine clinico, prima dell’aiuto della tecnologia – ha ribadito -. Dico sempre ai miei pazienti che 15 minuti di camminata al giorno valgono più di una pastiglia“.

“Anche il vaccino, di cui in questo periodo di pandemia di Covid si parla molto, è da considerare una forma di prevenzione – ha affermato Berton -. Fa parte della medicina preventiva”.

Sul fronte delle malattie cardiache, l’Abc study on heart disease foundation si sta muovendo nella direzione di studiare le tecniche preventive in grado di contrapporsi alle patologie che possono insorgere nel corso degli anni.

Come ha spiegato Berton, la fondazione a tal proposito è proiettata nel confronto con il panorama internazionale nell’ambito della ricerca, coinvolgendo docenti, medici e ricercatori impegnati nell’analizzare lo stato del paziente dopo le dimissioni e le eventuali complicanze insorte.

“Ognuno dà il proprio supporto – ha spiegato Berton – e possiamo contare su un certo numero di allievi che fanno ricerca”.

Un tema, quello della prevenzione, che il cardiologo Giuseppe Berton andrà ad approfondire nei prossimi servizi realizzati da Qdpnews.it, fornendo anche delle indicazioni dal punto di vista pratico per la gestione della vita di tutti i giorni.

(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
38
Shares
Articoli correlati