Conegliano, dall’opposizione l’appello per soluzioni per il decoro della città. Fratelli d’Italia: “C’è bisogno di sicurezza”. Tondato: “Necessarie urgenti risposte”


Il tema del decoro è una questione che Fratelli d’Italia e Lega, entrambi all’opposizione in consiglio comunale a Conegliano, hanno ripreso nuovamente, seppure secondo modalità differenti.

Nel primo caso, il circolo coneglianese ha pubblicato sulla propria pagina ufficiale un messaggio indirizzato direttamente al sindaco Fabio Chies: messaggio attraverso il quale è stato richiesto un intervento su questo fronte.

“Noi di Fratelli d’Italia sosteniamo che il degrado si stia espandendo a macchia d’olio – scrive il gruppo – ora non più atti osceni e di criminalità di notte, ma anche in pieno giorno. A due passi dal centro storico, a due passi dalla scuola elementare ‘San Francesco’ e medie ‘G. B. Cima’. È indecoroso, è inammissibile! C’è bisogno di sicurezza, c’è bisogno di decoro”.

“Anziani, bambini, adolescenti non meritano di vedere certe situazioni, non possono privarsi di andare in un determinato luogo solo perché c’è la paura, perché non c’è la sicurezza. Ora non solo il Biscione, Corte Vespucci, zona ospedale, ma pure in centro – prosegue il circolo – Più sicurezza è la conseguenza di più pattuglie per strada, ciò significa bloccare sul nascere queste indecenti situazioni a cui siamo costretti ogni giorno a rapportarci”.

Maurizio Tondato, capogruppo della Lega in consiglio comunale, ha ribadito in una nota la necessità di agire in termini di decoro tramite un’azione congiunta che veda la collaborazione tra Forze dell’Ordine, Servizi sociali, Ulss 2, Terzo settore, associazioni e scuole, con l’amministrazione comunale che “deve ricoprire un ruolo da protagonista”.

“Ora spuntano nei gruppi Whatsapp le immagini in pieno centro cittadino di due uomini in piedi, uno con i pantaloni abbassati e l’altro girato di spalle nei giardinetti di via Marconi, la salita che da Corso Vittorio Emanuele porta a via XX Settembre, a pochi passi dalla Fontana dei Cavalli – scrive Tondato – La sicurezza e il decoro rappresentano due elementi essenziali, che devono essere garantiti al fine di poter migliorare la qualità di vita dei residenti di un determinato territorio”.

“Purtroppo la questione decoro e sicurezza, che non riguarda solo il centro cittadino, ma anche alcune zone periferiche della nostra città, è un problema che non può essere sottovalutato e pertanto sono necessarie urgenti risposte – prosegue Tondato nella sua nota – Le Forze dell’Ordine, compreso il personale della Polizia locale, hanno dimostrato di avere le competenze e la professionalità per contrastare tali comportamenti inaccettabili, purtroppo però i risultati non sono sufficienti, anche a causa dell’organico che nel corso degli anni si è ridotto”.

E proprio in questo senso, secondo Tondato l’amministrazione dovrebbe agire, assicurandosi che “alle Forze dell’Ordine siano forniti tutti i mezzi necessari per contrastare tali fenomeni”. “Non possiamo accettare passivamente che sul nostro territorio si verifichino fatti del genere”, ha concluso il consigliere leghista.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati