Conegliano, il candidato sindaco Damiano interviene da remoto a un incontro pubblico perché privo di Green pass: “Provvedimento discriminante”

Al dibattito pubblico tra i candidati sindaci di Conegliano tenutosi nella serata di ieri, giovedì 16 settembre, al teatro Toniolo, Lorenzo Damiano, aspirante primo cittadino per la lista “Norimberga2”, ha partecipato all’evento da remoto, perché sprovvisto di Green pass, requisito fondamentale per poter essere presente di persona all’appuntamento.

Un fatto che lo stesso Damiano aveva commentato già nelle ore precedenti al dibattito pubblico, tramite una nota nella quale il candidato sindaco aveva espresso la propria opinione sul fatto.

“Impossibile per me entrare all’interno del teatro: l’evento è solo con lasciapassare – le parole di Damiano – Probabilmente se fosse stato organizzato diversamente avrei potuto essere in presenza”.

“Peccato: questo è però l’esempio di come anche la politica e la democrazia si siano sottomesse, anche a livello capillare – prosegue – È una delle prime volte nella storia che un candidato non può partecipare per un provvedimento discriminante, pur sano, a un incontro politico se non via web. Oggi i discriminati siamo noi, ma domani? O agiamo adesso o sarà troppo tardi”.

Nel frattempo, la lista “Norimberga” ha fatto sapere che non si sono fermati gli incontri pubblici a sostegno del proprio candidato, in vista delle prossime elezioni amministrative.
Mercoledì, ad esempio, all’enoteca Vettoretti si è svolto l’incontro dal titolo “Totalitarismo sanitario”, alla presenza del costituzionalista Daniele Trabucco e dello storico e saggista Massimo Viglione.

Trabucco ha fornito ai presenti indicazioni di carattere legale sul fronte del pubblico impiego, sottolineando però come sia necessario valutare caso per caso. “Sono felice che il Veneto abbia dato un tale segnale di risveglio questa sera, appoggiando una lista di amici che coraggiosamente hanno messo la faccia”, è stato invece il commento di Viglione.

All’incontro erano presenti anche i candidati della lista, a sostegno di Lorenzo Damiano che nel corso della serata ha argomentato “sull’importanza della battaglia che è globale, non solo territoriale, che non può prescindere dalla lotta tra bene e male”.

(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Total
29
Shares
Articoli correlati