Conegliano, inaugurata questa mattina l’arteria stradale di via Amerigo Vespucci. Roccoberton: “Motivo d’orgoglio per la città”

Dopo anni nella mattinata di oggi, lunedì 7 giugno, è stata finalmente inaugurata la nuova arteria stradale di via Amerigo Vespucci a Conegliano, tramite una cerimonia molto partecipata a cui erano presenti rappresentanti delle Forze dell’Ordine, delle associazioni di volontariato e di categoria, dell’ex giunta, dell’ex opposizione comunale e della Provincia.

L’apertura dell’arteria si inscrive all’interno di un Piano generale del traffico urbano aggiornato, come ha spiegato Claudio Mallamace, comandante della Polizia locale, che “andrà a cambiare le abitudini dei cittadini”.

Tra le novità che accompagnano via Vespucci, c’è anche la sostituzione del semaforo che precedeva il sottopasso di via Matteotti con una rotatoria e, di conseguenza, il cambio del senso di marcia in via Rosselli: alla rotatoria di piazzale San Martino, quindi, si potrà solamente svoltare a sinistra oppure a destra, in via Fenzi o in via Sauro, e non più proseguire diritti.

Per quanto riguarda la Vespucci, percorribile in entrambi i sensi di marcia, una passerella pedonale consente di fare una deviazione negli stessi giardini di San Martino, per i quali è previsto un ulteriore intervento.

“C’è molta attenzione per l’area antistante la stazione dei treni – ha spiegato Mallamace – per la quale io stesso ho segnalato delle criticità, ma intanto l’arteria aiuterà a snellire la circolazione in centro”.

“La cerimonia di oggi è un motivo di orgoglio – ha dichiarato Antonello Roccoberton, commissario straordinario per la città di Conegliano – perché si apre una strada che è stata ferma per anni, dopo anche il fallimento di un’impresa”.

“Dopo 14 anni di vicissitudini, – ha continuato il commissario straordinario – l’opera si inscrive all’interno di un mosaico di interventi con l’obiettivo di snellire la viabilità, tutti realizzati con prudenza e professionalità“.

Come ha spiegato il commissario straordinario, durante il suo discorso inaugurale, il percorso costeggia un edificio che è stato completamente riqualificato e quindi denominato come Corte Vespucci.

Stamane, sulle note dell’inno d’Italia, è stato scoperto il cartello stradale che indica la nuova via Vespucci e il taglio del nastro: un’inaugurazione che ha suscitato anche l’entusiasmo da parte di don Giuseppe Menzato, sacerdote della vicina parrocchia dei Santi Martino e Rosa il quale, oltre a benedire l’opera e i presenti, ha augurato a tutti un “buon viaggio”.

A seguito di una sfilata di auto d’epoca per aprire ufficialmente la via, già le prime auto hanno iniziato a percorrerla. 

“Credo che fosse davvero indispensabile e che si tratti di un bello spazio che attrae le persone”, ha spiegato la prima automobilista che ha scelto di imboccare l’arteria stradale “per motivi di lavoro”.

Ma non sono mancati i cittadini che hanno percorso il percorso pedonale che costeggia la carreggiata o i primi ciclisti, tra i quali c’è chi ha asserito come la strada dovesse “essere aperta prima”.

(Video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
8
Shares
Articoli correlati