Conegliano, l’ex caserma Marras inserita nel Documento unico di programmazione per la partecipazione a un bando da 5 milioni di euro

Tra le note di variazione al Documento unico di programmazione (Dup) per il triennio 2021-2023, è stata inserita anche l’ex caserma Marras, secondo quanto emerso nel corso dell’ultimo consiglio comunale di Conegliano, trasmesso via streaming lo scorso 9 aprile.

L’inserimento nel Dup della struttura adiacente alla chiesa dei Santi Martino e Rosa è avvenuto a causa della necessità dell’amministrazione di partecipare a un bando ministeriale, rivolto ai Comuni che presentino progetti di rigenerazione urbana.


Opere di rigenerazione urbana come quella dell’ex caserma Marras, il cui cantiere per il primo stralcio di lavori, ovvero la messa in sicurezza dell’ala est del complesso e la realizzazione di una serie di opere strutturali, ha aperto i battenti lo scorso gennaio, per un totale di circa un milione e 50 mila euro di investimento.  

Nel caso di Conegliano, l’aggiudicazione del bando potrebbe fruttare al Comune circa 5 milioni di euro, che verrebbero destinati alla messa a nuovo proprio dell’ex caserma Marras.

Il decreto del bando a cui l’amministrazione ha rivolto la propria attenzione è stato da poco pubblicato sulla Gazzetta ufficiale e un altro dovrebbe comparire a breve, completo di tutte le istruzioni utili per la partecipazione al bando stesso, con scadenza fissata ai primi di giugno.

Cifre che andrebbero a sovvenzionare i lavori necessari a mutare il volto dell’ex caserma Marras in nuova biblioteca e centro culturale della città, un tema che è stato spesso e volentieri al centro di un acceso dibattito politico.

Una nuova destinazione che andrebbe, di fatto, a sostituire quella dell’attuale sede della biblioteca civica di Conegliano, situata in piazzale Santa Caterina.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
8
Shares
Articoli correlati