Docg, dopo l’assemblea si conoscerà il destino del Consorzio di Tutela. Assindustria: “Basta con i ritardi”

Oggi, martedì 13 aprile, avrà luogo l’assemblea per il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco superiore Docg.

La decisione sul possibile rinvio è stata rimessa alla votazione dei soci, dopo la nota Ministeriale di estendere al 30 giugno al data del rinnovo del Cda in ottemperanza al risolvimento del nodo sulle rappresentanze.

Parole di sostegno verso la ricerca di un punto in comune sono arrivate anche dal Gruppo Vinicolo e Distillatori Liquori di Assindustria, il presidente Armando Serena ha espresso: “il gruppo conferma la necessità di superare ogni contrapposizione all’interno del Consorzio per la Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore e che l’assemblea in calendario il 13 aprile possa portare, con il rinnovo degli organi statutari, a riprendere la piena operatività, garantendo, come da noi sempre sostenuto, l’equa ripartizione nella rappresentanza nella composizione del Consiglio di Amministrazione”.

Non possiamo permetterci ulteriori ritardi e contrapposizioni nell’interpretazione dello Statuto, d’accordo, in questo, con la posizione espressa anche da Coldiretti e Confagricoltura Treviso – continua Serena – Siamo tutti legati ad un territorio prezioso, siamo tutti legati in un’unica filiera produttiva, siamo tutti eredi di un lavoro secolare che ha portato il Prosecco Superiore ad affermarsi nel mondo”.

Una situazione che va a ledere in maniera importante anche l’immagine non solo del Consorzio ma anche del territorio: “Non possiamo permetterci questa impasse, – sottolinea – che è anche un danno di immagine. Un Consorzio forte e autorevole è la condizione per ripartire e affrontare nuove sfide all’insegna di una produzione sempre più competitiva e sostenibile”.

“L’assemblea – conclude – è l’occasione per ritrovare quello spirito costruttivo e senso di coesione, che sono nel Dna di questo territorio e per il quale ci siamo sempre impegnati convintamente”.

Al termine dell’incontro assembleare previsto in mattinata in via telematica si potranno tirare le sorti di quanto deciso dai soci, se ci saranno gli estremi per il rinnovo del direttivo del Consorzio nel pomeriggio oppure se sia prevalsa la via del rinvio.

Total
3
Shares
Articoli correlati