Molti presidi non hanno chiesto il cambio di sede: tante conferme nelle scuole della Marca. Incertezza reggenze in altri istituti

La scadenza di contratto è un evento che spesso “fa tremare” il personale scolastico e le famiglie. Molti presidi (dirigenti scolastici) trevigiani hanno però deciso di restare al loro posto anche il prossimo anno.

Giovedì 14 luglio l’Ufficio scolastico regionale ha dunque diramato l’elenco dei presidi titolari con incarico in scadenza il 31 agosto 2022 che non hanno presentato domanda di cambio di sede o di mobilità interregionale. A loro è stato quindi rinnovato l’incarico nella scuola di titolarità. Pubblichiamo di seguito i loro nomi in ordine alfabetico e le sedi.

Antonella Alban rimane all’Istituto superiore “Sartor” di Castelfranco Veneto (con una sede staccata a Montebelluna), Stefano Ambrosi è confermato all’Istituto comprensivo “Toniolo”  di Pieve di Soligo, Monica Bertocco resta all’Ic di Gorgo al Monticano e Paola Bortoletto a quello di Spresiano.

Confermati anche Gianpaolo Bortolini al comprensivo di Valdobbiadene, Stefano Da Ros all’istituto superiore “Marconi” di Conegliano, Tiziana Mussato al comprensivo di Nervesa e Giavera, Debora Pellizzari a Caerano di San Marco, Elvio Poloni a Cappella Maggiore e Laura Rossetto al comprensivo di San Vendemiano. Rimangono al loro posto anche Giuliana Barazzuol (Isiss “Verdi” di Valdobbiadene), Giuliano Venturi (Liceo artistico di Vittorio Veneto), Salvatrice Faraci ritorna al comprensivo di Farra di Soligo dopo un anno di reggenza di Annalisa Miani e Tommaso Piazzese resta all’Ic di Gaiarine.

Maria Pia Davanzo sarà ancora dirigente scolastico del comprensivo di Silea, conferme anche per Anna Favaro all’Is “C. Rosselli” di Castelfranco, Alessandra Fusaro al comprensivo “Castelfranco Veneto 2”, Francesca Magnano all’Ic Treviso 3 “G. G. Felissent”, Francesca Meneghel all’Ic di Oderzo, Sandra Messina al liceo artistico di Treviso, Renata Moretti all’Istituto superiore “Besta” di Treviso.

Giuseppe Carmelo Musumeci ha deciso di rimanere al comprensivo di Altivole, Mariella Pesce è stata confermata all’Istituto superiore “Florence Nightingale” di Castelfranco allo stesso modo di Donata Sartor all’Ic “Castelfranco Veneto 1”, Anna Maria Vecchio al comprensivo di Roncade e Paola Zanon all’Ic di San Zenone degli Ezzelini.

L’Ufficio scolastico regionale ha accolto anche alcune domande di trasferimento: Annalisa Miani (dirigente titolare a Sernaglia e reggente a Farra di Soligo lo scorso anno) il 1° settembre andrà al comprensivo di Casale sul Sile, Rosita De Bortoli dal Liceo “Angela Veronese” di Montebelluna passa al comprensivo di Asolo (a sostituirla sarà Massimo D’Ambroso), Ada Vendrame lascia lc 5 “Coletti” di Treviso per assumere la titolarità all’Ic 2 “Cima” di Conegliano. Infine i nuovi dirigenti dell’Einaudi-Scarpa di Montebelluna e del comprensivo di Pieve del Grappa saranno Massimo Ballon e Andrea Borsato.

Alcuni istituti comprensivi e scuole superiori sono dunque ancora scoperti; molto probabilmente saranno affidati in reggenza ai dirigenti scolastici sopracitati oppure verranno assegnati ai vincitori del concorso del 2017 che non hanno ancora ricevuto un’assegnazione.

Un valzer che si ripete ogni anno ad agosto e, a volte, fino ai primi di settembre in quanto il numero dei presidi titolari non è sufficiente a coprire tutte le scuole. L’ultimo concorso nazionale risale al 2017 ed aveva portato all’assunzione di circa 2.500 nuovi dirigenti; ora c’è attesa per la pubblicazione del bando di una nuova selezione ma, al momento, non si conoscono date e numero dei posti da assegnare.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
21
Shares
Articoli correlati