Primo giorno di Green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro: “La raccolta di Savno garantita senza intoppi”

È avvenuta senza particolari disagi la raccolta odierna dei rifiuti da parte di Savno: lo fa sapere l’azienda tirando le somme dopo il primo giorno di entrata in vigore dell’obbligo di possesso di Green Pass per i lavoratori.

A parte alcuni ritardi sulle raccolte da ecocentro e su qualche servizio accessorio, infatti, la raccolta porta a porta è stata garantita. Nei prossimi giorni i turni di lavoro continueranno ad essere costantemente monitorati, stabilendo mano a mano eventuali riorganizzazioni.

Se inizialmente si contava sprovvisto di Green Pass circa il 15% del personale operativo, stamane il numero si è abbassato fino a un 10% circa, limitando notevolmente i disagi ai cittadini.

Per agevolare il più possibile coloro che ne avessero interesse, inoltre, Savno aveva già stipulato una convenzione con un centro medico dando la possibilità ai lavoratori non vaccinati di effettuare il tampone rapido: questo servizio è stato utilizzato da diversi lavoratori.

“Rinnoviamo l’impegno a fare tutto ciò che è possibile per rispondere, anche nelle prossime settimane, alle primarie esigenze di igiene del territorio, sospendendo, in base alle necessità, attività accessorie come per esempio la pulizia di caditoie, gli sfalci o la triturazione” ha commentato il presidente Giacomo De Luca (in foto).

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati