Tra Psychedelic rock, shoegaze e dream pop: viaggio nella musica dark e vintage della band coneglianese Glazyhaze

Loro sono i Glazyhaze, una band dream pop/shoegaze di Conegliano. Un gruppo giovane e nato da poco che ha trovato la sua “oasi” in un genere non comune di questi tempi, soprattutto in Italia.

“Ci ispiriamo a band come gli Slowdive, My Bloody Valentine per citarne alcune – affermano dal gruppo – cerchiamo sempre di sperimentare e di ricercare sound e sonorità diverse, attingendole al nostro stile, come detto principalmente vicino al genere shoegaze e psychedelic rock“.

Il progetto Glazyhaze composto da Anna (voce e chitarra), Irene (voce e basso), Lorenzo (chitarra) e Francesca (batteria) è nato a luglio 2021, trovando nell’ultimo singolo, uscito da poco, ovvero Horror Vacui, il proprio cavallo di battaglia.

“I nostri testi sono introspettivi e trattano di esperienze personali che ogni membro della band ha avuto nel corso della vita – precisano dal gruppo musicale – Quello che principalmente ci interessa non è il testo ma il sound del nostro lavoro, come ad esempio i live”.

“Vogliamo trasmettere qualcosa attraverso l’unione dei suoni – spiegano – Preferiamo gli ambienti chiusi e cupi, utilizzando tanti riverberi, effetti d’ambiente, così facendo si crea la giusta atmosfera. Ci piacerebbe che alla fine l’ascoltatore percepisse questo ascoltandoci, inoltre utilizziamo una strumentazione “old style” che si adatta meglio al nostro mood. Siamo fanatici del “vintage”“.

I Glazyhaze stanno lavorando a nuovi pezzi, il leit motiv sarà sempre il solito: sperimentare e cercare nuovi sound da accingere al proprio stile.

(Video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati