Un’ora di sosta gratis al giorno per tutta la settimana di Natale. Lunedì scade il bando per l’evento di Capodanno in città

Chi arriverà a Conegliano durante la settimana di Natale, potrà usufruire di un’ora gratis di sosta al giorno: è la novità emersa nel corso di una conferenza stampa indetta in tema di eventi sul territorio alla presenza del sindaco Fabio Chies, di Claudia Brugioni, Yuri Dario e Cristina Sardi, questi ultimi tre assessori rispettivamente a Manifestazioni, Commercio e Cultura, e di Gigino Longo di Ascom Conegliano.

L’iniziativa prenderà il via lunedì 19 dicembre, per poi durare l’intera settimana e “agevolare il parcheggio per la gente che viene in città”. A tal proposito, verranno tarate tutte le colonnine del parcheggio, in maniera tale che chi pagherà per sostare un’ora, alla fine ne avrà a disposizione due.

Longo ha riferito che da Ascom era da tempo partita una richiesta di questo tipo, come la creazione di un palinsesto di eventi collaterali alla manifestazione natalizia: “Speriamo per i prossimi anni di migliorare l’esperienza” è stato il suo commento.

Un incontro durante il quale sono stati chiariti e citati diversi aspetti, a partire dalla questione dell’albero di Natale in piazza Cima, tema che lo scorso weekend aveva suscitato non poche polemiche sui gruppi social cittadini, prima della sua installazione (qui l’articolo).

“Non è stato facile trovare un albero con la giusta dimensione per la piazza e con il giusto prezzo” ha riferito Brugioni la quale, sul fronte degli eventi, ha chiarito che la loro organizzazione non è cosa immediata.

Attualmente è stato redatto un calendario di appuntamenti per il periodo natalizio, che saranno comunicati e diffusi tramite la newsletter comunale.

Stanno aumentando gli eventi e stiamo facendo quello che avevamo detto – ha spiegato Dario -. Gli eventi hanno un costo non indifferente”. “Anche quelli al chiuso devono essere considerati interni a un programma vasto”, ha dichiarato Brugioni, la quale ha fatto riferimento, in generale, alle difficoltà di bilancio dei Comuni, in questo periodo storico segnato da “un’incognita per le spese energetiche e di riscaldamento”.

Concerti sono previsti nel villaggio natalizio per il prossimo weekend, ma anche in piazza Cima e in piazzetta XVIII Luglio, dove si esibirà l’Istituto musicale Benedetti Michelangeli.

Stessa cosa per il weekend di Natale con l’esibizione, tra le varie cose, del coro della scuola Cima venerdì 23 dicembre e l’arrivo di Babbo Natale in centro città e nel villaggio la Vigilia di Natale. Il River Gospel Mass Choir sarà in piazza Cima alle ore 18 di giovedì 29 dicembre, mentre alla stessa ora del 30 dicembre toccherà all’Olivotto band in centro città. Il giorno dell’Epifania, invece, arriverà la Befana in centro a Conegliano.

Attualmente, l’amministrazione non è in possesso dei dati relativi ai flussi nel villaggio natalizio, chiarendo che il tempo non ha giovato alla manifestazione, nonostante la “presenza elevata” per la prima giornata di inaugurazione. E, intanto, già si presuppone un’altra soluzione per il prossimo anno in tema di Natale coneglianese: “Ci sono tante variabili da considerare, non è facile trovare una location” ha affermato Brugioni.

Sempre in tema di eventi, in questi giorni è stato pubblicato il bando per manifestazioni di interesse per l’organizzazione del Capodanno cittadino, con scadenza fissata alle ore 12 del 19 dicembre. Una scadenza giudicata irrisoria dal consigliere di minoranza Piero Garbellotto e dal gruppo consiliare “Libertà civica e popolare-Conegliano al centro”, che hanno chiesto di estenderla al 23 dicembre.

“Ci sono state delle difficoltà per confezionare questo bando e gli uffici comunali non ce la fanno più con tutto questo lavoro – ha commentato Brugioni, chiarendo che saranno respinti i progetti, nel caso non dovessero rivelarsi validi -. Abbiamo ritenuto che otto giorni fossero sufficienti per chi avesse un’idea per il Capodanno e, dopo il 19 dicembre, gli uffici avranno ancora davanti a sé una settimana pienamente operativa”.

“Dal prossimo anno non si tratterà di fermarsi solo all’iniziativa del Natale – ha chiarito Longo, facendo intendere quello che sarà il dialogo tra Comune e Ascom per migliorare la situazione cittadina -. I punti saranno il ruolo di piazza Carducci che riqualifica la città, le politiche necessarie all’insediamento di nuovi residenti a Conegliano, la rigenerazione dei locali sfitti. Tutti aspetti da affrontare per una possibilità di rilancio della città”.

Per i prossimi mesi, intanto, Brugioni ha annunciato che verranno analizzati i dati della piattaforma promossa con il manager del distretto in tema di commercio (qui l’articolo) e degli studi condotti dall’Università di Verona, saranno presentati i pacchetti di sentieri creati con Giovanni Carraro, oltre a un viaggio virtuale ideato con Visit Conegliano.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati