Calcio, l’Inter vince la Supercoppa italiana all’ultimo respiro. Primo trofeo per il cordignanese Alex Cordaz

Estasi nerazzurra: l’Inter batte all’ultimo respiro la Juventus e vince la Supercoppa Italiana, decisivo il goal di Alexis Sanchez al 120esimo minuto.

Ad alzare il trofeo, ieri sera a San Siro, anche un giocatore arrivato a Milano la scorsa estate dopo anni di militanza, da protagonista, a Crotone: il cordignanese Alex Cordaz.

Per l’esperto portiere “nostrano” fino ad ora non c’è stata occasione di poter esordire durante questa stagione, complice anche la presenza tra i pali di Samir Handanovic, numero 1 dell’Inter ormai da ben 9 stagioni, ma comunque il ruolo di Alex in spogliatoio si è rivelato importante per i giovani data anche la sua esperienza e il fatto di conoscere l’ambiente (era cresciuto nel vivaio nerazzurro).

Grande gioia ovviamente al fischio finale, quando anche Alex è andato ad abbracciare Alexis assieme al gruppo tra campo e panchina dopo il goal che ha consegnato ai nerazzurri la supercoppa.

Per il 39enne cordignanese si tratta del primo trofeo in carriera, dopo aver sfiorato la Coppa di Serie B nella storica stagione 2015-16 quando, grazie anche alle sue parate portò il Crotone in Serie A (secondo posto dietro il Cagliari): un’emozione immensa, con la squadra del cuore.

La speranza per l’esperto portiere ora è di aggiungere a fine stagione un altro trofeo importante in bacheca: un sogno chiamato Scudetto.

(Foto: F. C. Internazionale – Inter Twitter).
#Qdpnews.it

Total
16
Shares
Articoli correlati