La Duerocche compie 50 anni, appuntamento ad aprile per duemila iscritti: una corsa in totale sicurezza

Cinquant’anni di Duerocche: l’emergenza sanitaria ha cancellato l’evento 2020, ma ora il classico appuntamento trevigiano è pronto a ripartire.

Il conto alla rovescia scatta oggi, a due mesi esatti dal 25 aprile, data tradizionale di una delle manifestazione podistiche più longeve d’Italia, e per la Duerocche si annuncia un’edizione ricca di novità. Il cinquantesimo anniversario, in un momento in cui la pandemia non può dirsi ancora sconfitta, coinciderà con un inedito format organizzativo, che prevede gare su due giornate e partecipazione aperta ai soliti agonisti.

A Cornuda, quest’anno, si inizierà a correre nel pomeriggio di sabato 24 aprile, con la prova Cross Country, sulla distanza di 13 km con dislivello positivo di 600 metri e un massimo di 700 iscritti.

Sempre sabato, ma in notturna, sul tragitto della Duerocche storica, si svolgerà la Asolo/Cornuda: 15 km con 710 metri di dislivello positivo e partecipazione aperta a 300 atleti. Domenica 25 aprile, toccherà alle due prove più impegnative: l’Ultra Trail da 50 km, con 2640 metri dislivello positivo e un massimo 400 iscritti, e il Trail sui 21 km, con 1040 metri di dislivello positivo e un tetto di 600 iscritti.

2Rb La partenza 2 copy

Per un intero weekend, i sentieri sulle colline tra Cornuda e Asolo si riempiranno dunque di appassionati della corsa fuoristrada, pronti a lasciarsi conquistare dalla suggestione di un contesto storico e naturalistico con pochi eguali.

Altra importante novità: per l’edizione 2021 la Duerocche cambierà la zona di partenza e d’arrivo. Le gare non scatteranno più da via della Pace, ma dalla centrale Piazza Giovanni XXIII, uno spazio più che sufficiente per contenere un evento che, oltre a rispettare i rigidi protocolli anti-Covid, risulterà necessariamente più snello, per numeri e contenuti, rispetto alle ultime edizioni.

La Duerocche 2021 avrà un massimo di duemila partecipanti, per di più diluiti nell’arco di due giornate e quattro gare che scatteranno a distanza di ore una dall’altra. Per partecipare bisognerà essere tesserati ed avere un certificato medico agonistico, perché tutte le prove avranno carattere competitivo. Non è prevista la presenza di pubblico e non faremo il Pasta Party. È ancora presto per ragionare sui protocolli di partenza, ma certamente sarà un evento da vivere, per tutti, in assoluta sicurezza”, spiega il presidente del comitato organizzatore Manuel Menegon.

Le iscrizioni sono aperte da oggi, 25 febbraio, e sino al 4 marzo, per tutti coloro che, dopo aver aderito all’edizione 2020, vorranno confermare la partecipazione alla gara di quest’anno. Dal 5 marzo, invece, iscrizioni aperte a tutti, sino all’esaurimento dei posti disponibili.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Duerocche).
#Qdpnews.it

Articoli correlati