Truffe online nell’Alta Marca, questa volta tocca a Cornuda. Denunciati due napoletani, si erano fatti accreditare 15mila euro ciascuno

Ancora truffe nell’Alta Marca trevigiana, questa volta è toccato a Cornuda dopo vari episodi nei mesi scorsi in alcuni Comuni del territorio.

Continua quindi l’attività di contrasto dell’Arma di Treviso alla commissione di truffe.

I Carabinieri della stazione di Cornuda, dopo un’articolata indagine scaturita dalla denuncia querela presentata da un’impiegata 36enne del posto, hanno denunciato per truffa in concorso R.M., di 44 anni e D.R.L. di 45 anni, entrambi con precedenti specifici originari della provincia di Napoli.

I due, utilizzando un dominio internet registrato tramite un portale cinese, dopo aver inviato un sms sull’utenza della 36enne paventando la sospensione del suo conto corrente postale, sono riusciti a farsi comunicare i codici della carta bancoposta e a disporre, sui rispettivi c/c postali, due bonifici per importi di circa 15.000 euro ciascuno.

Il tempestivo intervento dei Carabinieri, tuttavia, ha consentito di disporre l’immediato blocco temporaneo dei conti correnti postali, recuperando così gran parte degli importi accreditati (circa 20.000 euro).

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati