Crocetta, niente ricreazione all’esterno: disappunto dei genitori della scuola primaria per la gestione delle prove Invalsi

Arrivano voci di disappunto da alcuni genitori della scuola primaria di Crocetta del Montello: la motivazione è lo svolgimento delle prove Invalsi nelle giornate di ieri e oggi.

L’acronimo ‘Invalsi’ significa ‘Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione’, e si tratta di un modo che la scuola italiana ha introdotto, dal 2007 in poi, per valutare la preparazione degli studenti di elementari, medie e superiori, oltre alle modalità di insegnamento dei propri insegnanti.

Questa settimana le classi seconde e quinte elementari sono impegnate nelle prove e al resto della scuola si è chiesta una particolare attenzione per favorire la concentrazione: “Niente ricreazione all’esterno – racconta il genitore di un bambino non impegnato nell’Invalsi –, in queste due giornate i ragazzini delle varie classi sono rimaste in aula, seduti al proprio posto, potendo abbassare la mascherina solo per mangiare qualcosa”.

E’ stato chiesto ai bambini il massimo silenzio, per non disturbare i compagni – continua -. Noi genitori comprendiamo l’importanza di queste giornate ma gli alunni finiscono con il subire questa forte ansia da prestazione e, non avendo valvole di sfogo per poter scaricare le tante ore di didattica in aula, diventano nervosi e intrattabili”.

“Questo istituto – conclude il genitore – ha l’enorme vantaggio d’avere uno spazio esterno che tutti ci invidiano, il parco di Villa Ancilotto, che potrebbe essere sfruttato in maniera tale da permettere ai bambini un po’ di svago e di attività alternative in piena sicurezza. Dispiace perché sembra si scelga la via più veloce e facile, dimenticandosi che i più piccoli subiscono questa dura situazione di pandemia senza avere gli stessi strumenti degli adulti”.


(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
9
Shares
Articoli correlati