Dal 23 al 28 settembre ValdobbiadeneJazz ospita i grandi nomi della musica internazionale, gran finale a villa Soligo con Sergio Cammariere

Stanno per accendersi i riflettori sulla terza edizione di ValdobbiadeneJazz. Una rassegna ricca di emozioni, grazie ad un calendario che saprà offrire il meglio del panorama jazz, blues, soul, new Orleans, sia nazionale che internazionale.

Numerose le novità: dalle giornate – passate a sei – alle location, fino all’inclusione di una prestigiosissima villa di Farra di Soligo, pronta ad aprire il suo secolare parco per ospitare il concerto finale della rassegna.

“Siamo felici e orgogliosi – afferma Antonio Petrucci, general manager di Hotel Villa Soligo – di partecipare attivamente a ValdobbiadeneJazz, inaugurando di fatto il suo sconfinamento, e dunque, il coinvolgimento dei centri contermini. Sono onorato in particolare di ospitare l’evento del gran finale, che vedrà protagonista una star del calibro di Sergio Cammariere, affiancato dalla sua storica band, un team di grandi musicisti come Daniele Tittarelli, Luca Bulgarelli e Amedeo Ariano”.

ValdobbiadeneJazz, organizzato dal Consorzio Valdobbiadene, Ufficio Turistico e Amministrazione Comunale, grazie al contributo di una trentina di partner, ha deciso infatti di allargare il suo raggio d’azione: “Quest’anno abbiamo aggiunto Farra di Soligo – spiega Massimo De Nardo, organizzatore del Festival -, ma desideriamo ampliare ulteriormente il campo gravitazionale della kermesse, che è destinata a diventare un punto di riferimento per gli appassionati del jazz e un volano musicale per le Colline Unesco”.

Dal 23 al 28 settembre prossimi si esibiranno un’ottantina di musicisti, alternandosi in più di venti spettacoli, che si svolgeranno nelle location più disparate (auditorium e parchi pubblici, antiche chiese, cantine, bar, etc): “La cultura si declina anche così – aggiunge Vincenzo Barattin (ArteRitmi), direttore artistico del Festival -, con la musica. Il cartellone 2021 è particolarmente intrigante e soprattutto ce n’è per tutti i palati”.

Ad aprire ValdobbiadeneJazz sarà, come già nella fortunata edizione d’esordio, Paul Millns, uno dei grandi nomi del British Blues. Un doppio concerto: nella stessa sera Nartan Savona proporrà la forza e la versatilità dell’arpa legandola al suono del pianoforte. Grande attesa per Dario Carnovale e per Gegè Telesforo, che si esibiranno rispettivamente venerdì 24 e sabato 25 settembre, e per Flavio Boltro, uno dei più grandi trombettisti italiani, domenica 26 settembre. Spetterà infine a Sergio Cammariere chiudere la rassegna presentando il suo ultimo lavoro, “La fine di tutti i guai”.

(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati