Esiti incerti dalla Barca de San Piero, cosa ci aspetta? A San Pietro di Barbozza la più bella è quella della famiglia Pocchetto

Nottata difficile quella tra il 28 e il 29 giugno, solennità dedicata ai santi Pietro e Paolo: l’oracolo contadin-popolare delle barche de San Piero è dubbioso, gli esiti sono troppo incerti e i velieri di albume d’uovo questo volta non rassicurano.

Tutti, ovviamente, confidano in quelli con le vele ben spiegate, che prevedono pioggia e raccolti abbondanti; ma i più pessimisti non danno loro retta perché ci sono tanti velieri con le vele chiuse e timorose, che annunciano uno scenario totalmente opposto. 

In realtà l’oracolo di San Pietro non si è sbagliato del tutto: ieri, 29 giugno, dopo i lampi e tuoni della “mare de San Piero” (infuriata di non essere stata accolta in Paradiso per l’ennesima volta), la pioggia è arrivata a bagnare vigneti, coltivazioni e orti del territorio Patrimonio dell’Umanità. Quello che tutti sperano è che il caldo afoso degli scorsi giorni non si ripeta.

C’è chi ieri sera, invece, si è lasciato alle spalle questi brutti pensieri e, con grande soddisfazione degli organizzatori, si è ritrovato in piazza per festeggiare i patroni Pietro e Paolo. A San Pietro di Barbozza, frazione di Valdobbiadene, come a Soligo si è sentito con forza lo spirito di comunità dopo due anni di restrizioni: i solighesi hanno potuto ammirare degli splendidi fuochi artificiali, a San Pietro il centro era pieno di famiglie che si sono ritrovate con grande piacere.

Tanta attesa soprattutto per la proclamazione della migliore Barca de San Piero della frazione, il concorso fotografico indetto da parrocchia e Pro loco. I vincitori sono i giovanissimi Beatrice, Christian e Manuel Pochetto, nipoti di Albina Dal Fabbro: una dimostrazione che nella terra del Prosecco Superiore le tradizioni contadine si tramandano di generazione in generazione e poco importa l’esito dell’oracolo barcaiolo.

Quel che conta è che il detto popolare “Pitost de perder ‘na tradizhion le mejo brusar un paese” sia sempre rispettato.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata – Pro Loco Soligo).
#Qdpnews.it

Total
18
Shares
Articoli correlati