Silvia Sangalli e Alberico Tonin rendono omaggio a Fabio Ballancin alla cronoscalata Norio-San Gallo. Sangalli batte il record di un bronzo mondiale

Grandi emozioni alla cronoscalata podistica Norio-San Gallo, quest’anno primo “Memorial Fabio Ballancin”, mancato sei mesi fa e appassionato di corsa (qui l’articolo).

La gara tanto attesa, giunta alla quarta edizione, si è svolta sabato su un breve percorso di 1.500 metri con un dislivello di 220 metri: partenza all’Osteria “Da Norio” a Soligo, arrivo al colle di San Gallo e discesa. 

Numerosi applausi per la protagonista di giornata: Silvia Sangalli, farrese residente a Valdobbiadene, ha dominato tra le donne con il tempo di 10’03”.7 battendo il record siglato nel 2017 dal bronzo mondiale Marta Santamaria.

“Per me la Norio-San Gallo ha significato non solo un primo posto – ha affermato Sangalli – ma la gara di casa in memoria di una persona simbolo per tutti di tenacia e passione che ci ha lasciato tutti increduli. Ho corso più con il cuore ricordando quei sorrisi che Fabio ci regalava in campo di atletica quando ancora eravamo piccole”. 

“Quest’anno sono scomparse delle persone importanti – continua -, io ho corso per loro e non poteva che nascere una cosa grande: il record del percorso”.

La Sangalli si è infatti nettamente imposta su Marjana Bedini (11’07.6) e Alessia Dal Vecchio (11’11.3).

Nella classifica maschile primo posto per Alberico Tonin con il tempo di 8’04.7, argento per Mattia Agugiaro (8’20.5), bronzo Luca Zanet  (8’30.2).

(Foto: La Norio-San Gallo).
#Qdpnews.it

Total
23
Shares
Articoli correlati