Successo per i progetti sperimentali della scuola media di Col San Martino: il “Piano Estate” ministeriale funziona

Sperimentazione nei martedì pomeriggio alla scuola secondaria di primo grado di Col San Martino: dopo il suono dell’ultima campanella della mattinata gruppi di alunni divisi per classe si sono alternati in attività extrascolastiche tenute dai docenti dell’Istituto. È stato un piacevole successo.

L’iniziativa è stata realizzata grazie ai fondi stanziati dal Ministero per la realizzazione del Piano Estate 2021, finalizzati a rendere la scuola un ambiente più accogliente e inclusivo. 

Alcuni insegnanti hanno collaborato in sinergia per offrire agli alunni laboratori espressivi di arte e linguaggio, di musica e di espressività corporea, che hanno visto come protagonisti i ragazzi e le ragazze dell’Istituto, facendo emergere la loro espressività e creatività tramite la sperimentazione artistica.

È stata approfondita la tecnica del collage, in grado di produrre messaggi verbali visivi a partire da frammenti di giornali e volantini. In musica i ragazzi hanno suonato strumenti ritmici e melodici, come se ciascuno di loro fosse l’elemento di un’orchestra. Infine, attraverso la libera espressione corporea e l’esplorazione spaziale suggerite dalla musica, si è giunti alla composizione di quadri viventi ispirati a opere celebri. 

La scuola vissuta come luogo di sperimentazione è piaciuta moltissimo agli alunni, che auspicano una continuazione delle attività anche per il resto dell’anno, ed è stata apprezzata anche dagli insegnanti, felici di aver dato voce all’espressività dei ragazzi e di aver creato per loro uno spazio di incontro nel rispetto delle norme di sicurezza.

(Foto: IC Farra di Soligo).
#Qdpnews.it

Total
5
Shares
Articoli correlati