Follina, la Regione tende la mano al Comune per la riapertura della strada del Praderadego


Arrivano da Venezia buone notizie per la sistemazione e la riapertura della strada del Praderadego, chiusa ormai da mesi dopo la caduta di svariati massi dai due versanti che costeggiano la strada che da Valmareno sale alla località in quota.

L’intervento che ci permetterà di mettere in sicurezza il versante del Corin è molto impegnativo economicamente (la cifra stimata nei mesi scorsi dal comune è di 700mila euro ndr) – ricorda il sindaco Mario Collet -. Nei giorni scorsi la regione Veneto, con il suo ufficio per la difesa del suolo, ci ha annunciato di aver inserito nel piano degli interventi le opere di messa in sicurezza della strada del Praderadego. Non solo: la regione ci ha detto che potrebbe anche finanziarci i 60mila euro necessari per l’intervento utile alla riapertura della strada che collega le province di Belluno e di Treviso. Non posso che esprimere i miei ringraziamenti per la disponibilità dimostrata al vicepresidente Elisa De Berti e al consigliere regionale Alberto Villanova per il fattivo interessamento”.”.

Lo scorso ottobre sulla strada erano piombati due grossi massi, uno di 130 quintali, l’altro di 35, fortunatamente quando nessuno passava.

Ma già nei mesi precedenti altri massi si erano staccati e con ordinanza del sindaco la strada era stata chiusa. Una chiusura che però è stata violata più volte da ignoti che hanno spostato barriere e blocchi di cemento.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
21
Shares
Articoli correlati