La “Bandiera arancione” del Touring Club Italiano sventola anche a Follina. Il plauso di Zaia e Montedoro, la felicità di Collet

“Anche Follina si tinge di Arancione con il riconoscimento del Touring Club Italiano e diventa così il dodicesimo borgo veneto a ottenere questa prestigiosa attribuzione riconosciuta dagli ospiti, che sono poi i nostri migliori ambasciatori. Un turista soddisfatto è, infatti, per noi la promozione più gratificante, e la Bandiera Arancione è il segno visibile della qualità del turismo veneto, che continua a crescere valorizzando sapientemente il proprio patrimonio artistico, culturale e paesaggistico”.

Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, accoglie la notizia dell’assegnazione della Bandiera Arancione a cinque nuovi piccoli borghi italiani, tra cui appunto Follina, che diventa così il quarto Comune trevigiano ad essere inserito nella prestigiosa lista del Touring Club Italiano. Con Follina ci sono anche Cison di Valmarino, Asolo e Portobuffolè.

“Un simbolo di eccellenza nel cuore del Veneto e luogo suggestivo inserito in un territorio prezioso e riconosciuto Patrimonio dell’Umanità – continua il presidente -, Follina, perla delle Colline del Prosecco, rappresenta un luogo dove storia, cultura ed enogastronomia si fondono per dare vita a qualcosa di unico. Con questo riconoscimento al piccolo borgo dell’Alta Marca trevigiana, il Veneto raggiunge così un altro importante traguardo che conferma l’attenzione verso la sostenibilità e la tutela delle proprie ricchezze turistiche”.

“Le parole espresse sulla nostra bella Follina dal presidente Zaia ci fanno molto piacere e premiano gli sforzi fatti per questo nuovo obiettivo raggiunto – afferma il sindaco Mario Collet -. L’ottenimento della Bandiera Arancione non è stata una passeggiata. La documentazione da presentare era imponente: chiedeva dati precisi su quello che è Follina e su ciò che vuole diventare. Abbiamo presentato la domanda in primavera e da allora ci sono stati vari sopralluoghi in incognito del Touring Club Italiano in paese per valutarne gli aspetti turistici e culturali”.

Collet era stato informato del riconoscimento ieri. “Dopo il titolo di uno dei Borghi più belli d’Italia e di Cittaslow, con la Bandiera Arancione l’offerta turistica può dirsi a Follina a 360 gradi” è il suo commento.

Plaude al riconoscimento ottenuto anche Marina Montedoro, presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene: “Un borgo dichiarato tra i più belli d’Italia e già nella rete delle Città Slow oggi vanta un nuovo riconoscimento, legato alla sostenibilità: la bandiera arancione del Touring club. E’ davvero un grande orgoglio che Follina, uno dei Comuni di questo territorio, Sito Unesco dal 2019, oltre a essere ricco di storia e di bellezza si sia distinto per una nuova qualità, turistico-ambientale, che rappresenta uno dei valori più importanti che stiamo portando avanti come Associazione. Complimenti all’Amministrazione per questo nuovo traguardo raggiunto”.

(Ha collaborato Claudia Borsoi. Foto: archivio Qdpnews.it)
#Qdpnews.it

Total
22
Shares
Articoli correlati