Fregona, avviata la raccolta fondi per rimettere a nuovo il Parco Grotte del Caglieron: servono 100 mila euro

“Contribuisci anche tu ad aprire le Grotte del Caglieron e farle diventare #piùbelledisempre!” Partito questa mattina con questo slogan il progetto per la campagna di crowdfunding, attivo da oggi alle 11.30 sulla piattaforma a questo link.

L’obiettivo che la proloco si è prefissata, ed è per questo che ha organizzato una grande squadra che si sta impegnando è di raccogliere 100 mila euro, un obiettivo molto ambito.

Anche se è chiaro che questa cifra non basterà per tutti i lavori, e comunque per la differenza entrerà in campo la proloco stessa. Dopo 4 ore oggi erano già stati raccolti 1.260 euro con 11 sostenitori.

La campagna durerà per altri 65 giorni. A caldeggiarla anche la nuova mascotte delle Grotte una simpatica salamandra, la cui presenza qui è numerosa. L’invito è “Riapriamole, aiutaci anche tu con un semplice clic”.

Come si ricorderà lo scorso 5 dicembre il Parco Grotte ha subito un disastro mai visto prima, investito da un nubifragio, un autentico mare d’acqua che ha seppellito i camminamenti del Parco Grotte che la Pro Loco stava gestendo da qualche mese con diverse iniziative e che stavano attirando nella zona molti visitatori.

Danni ingenti a tal punto che a seguito dell’evento atmosferico è stato deciso di chiudere l’accesso alle Grotte. E che è successo? Nuovo disastro: le figure professionali ingaggiate dalla Pro Loco per gestire le visite alle Grotte e al Parco sono disoccupate, i progetti culturali, di assistenza e inclusione sociale e di valorizzazione e fruizione turistica sono stati interrotti.

C’è da dire che da quel 5 dicembre, ogni giorno la Pro Loco riceve numerose richieste di informazioni da visitatori appassionati e dalla stampa con la stessa domanda: quando le Grotte potranno riaprire in sicurezza.

Non prima di una sistemazione capillare: a seguito di sopralluoghi è stata stilata una ipotesi di ripristino del percorso turistico attraverso alcuni interventi, tutti indispensabili per la riapertura in sicurezza delle Grotte: ripristino della passerella in legno alluvionata; la sistemazione del versante dal parcheggio Breda al torrente Caglieron; la sistemazione del versante a monte della viabilità di accesso al Molinetto del Caglieron; la sistemazione del percorso turistico di fruizione del parco e dell’area pic-nic.

La Pro Loco per questo ha avviato la raccolta fondi, e con questi la Pro Loco si impegnerà a ricostruire quanto andato distrutto e a riprendere tutti i servizi e i progetti che sono stati interrotti, prima a causa del Covid-19 e poi a causa dell’alluvione.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Parco Grotte del Caglieron).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati