Fregona, preparato l’anello per lo sci da fondo, il Cansiglio meta degli amanti degli sport invernali per tre giorni

Per chi vorrà, ma con un occhio alle disposizioni dei Dpcm per la possibilità che si lascia, si potrà tornare a sciare in Cansiglio: dopo le copiose nevicate di Natale lo storico gestore delle piste da sci, Franco Della Libera, mai domo, ha battuto la pista per praticare lo sci da fondo, sul tradizionale anello della Piana.

In effetti con il passaggio in zona arancione, previsto da lunedì 28 a mercoledì 30 dicembre, sarà possibile per i residenti nei Comuni aventi popolazione inferiore ai 5.000 abitanti e che si trovano a meno nel raggio dei 30 chilometri dal Cansiglio spostarsi e raggiungere la neve.

Del resto anche lo sci di fondo e le ciaspolate rimangono nell’alveo degli sport individuali consentiti, pertanto per chi rientra all’interno delle norme e delle disposizioni anticontagio può arrivare fino al Cansiglio e praticare tali sport rispettando le regole. Di sicuro su un anello di un paio di chilometri il distanziamento sociale sarà quasi certamente garantito.

L’unico neo è che bisognerà portarsi il ristoro e qualche bevanda calda o energetica da casa perché anche in Cansiglio non si troveranno di bar e ristoranti aperti.

Tuttavia per chi è amante degli sport invernali ci sarà ad attenderlo un paesaggio da cartolina. Mentre sarà possibile pure, come ha assicurato Della Libera e per chi avesse necessità, il noleggio di slittini, ciaspole e il materiale occorrente nel negozio in Pian Cansiglio.

In questo senso già dal giorno di Santo Stefano hanno iniziato ad arrivare le prime richieste per i tre giorni in cui il Veneto sarà arancione, che hanno convinto il gestore a preparare la pista, ma non ci sarà il pericolo di assembramenti.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

Articoli correlati