Fregona, ripristinato l’alveo del torrente Carron in località Briglia, crocevia di partenza per le escursioni sul Pizzoc

Con la ditta Vanin di Valdobbiadene incaricata dalla Regione del Veneto, direzione difesa del suolo, sono iniziati in questi giorni nel comune di Fregona anche i lavori di ricostruzione delle difese sulle sponde del torrente Carron in via Cal del Casale.

Si tratta di un intervento definito e finanziato “di somma urgenza”, data la pericolosità del luogo se venisse lasciato nelle condizioni conseguenti all’evento atmosferico del 5/6 dicembre 2020, che ha spianato praticamente le sponde con esondazione dell’acqua.

I lavori si stanno svolgendo quindi in località Briglia di Sonego, conosciuto crocevia di partenza di vari sentieri per l’ascesa al Pizzoc da parte degli escursionisti e appassionati. Il maltempo aveva praticamente cancellato la strada.

Non manca molto in ogni caso all’ultimazione anche dei lavori di ripristino dell’alveo del torrente Carron per riportarlo in sicurezza anche in caso di pioggia e dello scioglimento della neve.

Non solo: anche delle varie canalizzazioni presenti, oltre alla viabilità esistente e naturalmente delle opere di difesa della sorgente che alimenta l’Acquedotto di Fregona.

Si tratta davvero di un lavoro importante appaltato dalla Regione – conferma l’assessore ai Lavori pubblici Sandro Dottor – . ma non sarà solo questo quello che seguiamo con attenzione: successivamente inizieranno anche i lavori di sistemazione e ripristino della strada vicinale Drio Corghe, che si dirama verso la ex cava Italcementi, che a sua volta è stata interessata dalla caduta di detriti e frane.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Sandro Dottor).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati