La segugia Birba scompare in un canale sotto l’Agnelezza: recuperata dal Soccorso alpino dopo una notte bloccata su una cengia

Intorno alle 20.30 di ieri il Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane è stato attivato per il recupero di Birba, una cagnetta da caccia scomparsa in un canale seguendo una traccia sotto i prati dell’Agnelezza sul Monte Pizzoc.

Provvista di rilevatore Gps sul collare, la posizione della segugia era stata individuata dal proprietario che aveva tentato di scendere a recuperarla, ma il pendio era diventato troppo ripido. Visti il buio e la presenza di pioggia e nebbia, è stato convenuto l’intervento di una squadra appena sorto il sole questa mattina.

Non senza difficoltà per la presenza di numerose vallette e ripida roccia marcia, i soccorritori sono risaliti al punto in cui si trovava, 200 metri circa sotto la direttissima. Sono scesi a piedi, calandosi con le doppie nell’ultimo tratto per superare un salto di roccia di 15 metri, e l’hanno raggiunta, bloccata su una cengia.

Dopo averla assicurata a loro, hanno poi tentato di proseguire verso valle la discesa. Trattandosi però di un canale chiuso, la squadra è risalita, arrampicando e attraversando lateralmente zone di vegetazione fino a ritornare sul sentiero dove li attendeva il padrone, un cacciatore di Sarmede a cui Birba è stata riconsegnata. L’intervento si è chiuso intorno alle 14.30.

(Foto: CNSAS).
#Qdpnews.it

Total
4
Shares
Articoli correlati