Riaperto il ponte di via Buse tra Fregona e Sarmede. La minoranza punta il dito contro il sindaco Chies: “Accantonato il progetto di messa in sicurezza”

Riaperto il ponte di “Magarin” di via Buse al confine tra Sarmede e Fregona. A darne notizia sono i sindaci Larry Pizzol e Patrizio Chies.

Il ponte era stato chiuso dopo che un incidente stradale aveva sfondato uno dei due parapetti, mentre l’altro era già stato abbattuto pochi giorni prima da un’altra auto (vedi articolo).

I Comuni sono intervenuti e hanno rimesso in sicurezza il ponte dotandolo nuovamente di barriere. Un annuncio che però non placa la minoranza fregonese che punta il dito contro l’amministrazione Chies.

“Ricordiamo – affermano i consiglieri comunali Giacomo De Luca, Matteo De Luca, Flavio Bottega, Roberto Andreatta e Daniele Dal Mas – che l’amministrazione Buso negli ultimi mesi del suo mandato aveva predisposto un progetto per la messa in sicurezza del ponte di “Magarin” dove si sono verificati gli incidenti stradali. L’amministrazione Chies, insediatasi nel maggio 2019, ha accantonato il progetto e non ha dato seguito all’intervento“.

Il ponte è molto percorso dai fregonesi diretti all’ecocentro intercomunale che si trova a poca distanza e in territorio sarmedese.

“Il ponte è stato ripristinato, operativamente, dal Comune di Sarmede e noi contribuiremo a parte dei costi sostenuti che, per la posa dei due nuovi guardrail, si aggirano attorno ai 2mila euro – fa il punto il sindaco Patrizio Chies – Quel ponte andrà rifatto completamente. Stiamo proprio vedendo con il progettista le fasi per la sua realizzazione. E a finanziarlo sarà Savno: è paradossale che il presidente De Luca non lo sapesse”.

(Foto: Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati