Autocarro bloccato tra le sbarre, il treno si ferma a pochi metri

Un treno “Minuetto” diesel come quello che ieri ha sfiorato l’incidente con un autocarro

Veicolo si “incastra” tra le barriere già abbassate del passaggio a livello: il treno sopraggiungente evita la collisione per un soffio.

E’ accaduto nel pomeriggio di ieri lunedì sulla linea Sacile – Maniago (Gemona), all’altezza di Aviano, dove un mezzo (un autocarro che trasportava balle di fieno) è rimasto fermo tra le due sbarre del passaggio a livello, di fatto impossibilitato a muoversi, forse non avendo il conducente visto che il semaforo era rosso (il gruppo Fs ha reso noto che “il passaggio a livello era regolarmente funzionante”).

Le sbarre erano abbassate perché stava sopraggiungendo uno dei treni diesel normalmente in servizio per il trasporto dei passeggeri tra i due capolinea friulani.

Si è così creata una situazione molto pericolosa, che i macchinisti del “Minuetto” hanno avuto la prontezza di disinnescare, fermandosi appena in tempo e senza che nessuno si facesse male. Non ci sarebbero nemmeno stati danni all’infrastruttura.

E’ stato tuttavia necessario sospendere temporaneamente la circolazione ferroviaria e chiedere l’intervento dei tecnici di Rfi, che si sono recati sul posto.

Lo stop ai treni è durato circa un’ora e mezza, con un bilancio di disagi abbastanza consistente per una linea secondaria come la monobinario e non elettrificata Sacile – Maniago: il gruppo Fs ha parlato di “rallentamenti compresi” tra “15 e 80 minuti per due treni regionali, limitati nel percorso tre regionali e due cancellati”.

Conseguenze si sono avute anche sulla circolazione stradale, e secondo quanto appreso il conducente dell’autocarro è stato sanzionato dalla Polizia locale.

(Foto: archivio Qdpnews.it)
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati