Laboratori ambientali per bambini alla scoperta del Montello: tutto all’aria aperta, con tre escursioni e un censimento speciale

C’è tempo fino al 28 giugno per iscriversi alla proposta estiva del Comune di Giavera del Montello, organizzata in collaborazione con Legambiente Circolo Piavenire: si tratta della seconda edizione dei laboratori ambientali rivolti ai bambini di 3^, 4^ e 5^ della locale scuola primaria.

“L’anno scorso – spiega l’assessore alle politiche familiari Francesca Varaschin – abbiamo dovuto limitare la partecipazione a 20 bambini; quest’anno, con la zona bianca e i nuovi protocolli, possiamo raddoppiare i posti. Tutto si svolgerà in piena sicurezza, nel rispetto delle normative anti Covid”.

Il calendario si svilupperà in tutto il mese di luglio con due percorsi, denominati “La collina che fa scuola” e “Connessi con la natura”.

“L’obiettivo – continua l’assessore – è far conoscere l’importanza della nostra collina, il Montello; l’idea infatti è stata condivisa e appoggiata anche da Andrea Maccari, assessore all’ambiente. Saranno coi noi Franco Pozzobon presidente del Circolo Piavenire e il suo collaboratore Gian Pietro Barbieri, che già nel 2020 ci avevano aiutato ad elaborare questa proposta. Si parlerà della storia e della morfologia del Montello, con un paio di laboratori pratici, che insegneranno, ad esempio, a costruire un nido per gli uccelli utilizzando materiali naturali o di riciclo”.

Gli incontri sono fissati al Parco urbano “Guido Gobbo” (in caso di maltempo alla biblioteca comunale) nei giorni 5, 9, 12 e 16 luglio.

“Poi – conclude Varaschin – ci saranno tre uscite molto interessanti: le escursioni alla Busa dee rane, al Forame, dove si parlerà degli aspetti idrogeologici del Montello, e nel Parco Urbano, in cui si farà il censimento di tutti gli alberi e gli arbusti. Su ciascuno saranno collocate le targhette con il nome scientifico, quello italiano e anche quello dialettale”.

Le uscite si svolgeranno nei pomeriggi del 19, 23 e 28 luglio, partendo da Villa Wassermann e con la possibilità di recuperare la data in caso di maltempo.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it


Total
0
Shares
Articoli correlati