Paralimpiadi, tutto pronto per lo storico esordio delle azzurre del Sitting Volley: alle 3 di notte c’è Giappone-Italia. Biasi: “Siamo in ballo, vogliamo ballare”

Manca poco allo storico esordio della nazionale italiana femminile di sitting volley ai Giochi Paralimpici.

Alle 3 della notte italiana, le ragazze di Amauri Ribeiro apriranno alla Makuhari Messe Hall A il torneo di Sitting di Tokyo 2020, affrontando il Giappone. Il match vedrà tra i protagonisti anche la godeghese Silvia Biasi. L’altro incontro della pool A vedrà sfidarsi Brasile e Canada (ore 11.30 italiane).

Le formazioni della pool B, invece, scenderanno in campo sabato 28 agosto, questo il programma della prima giornata: Stati Uniti-Ruanda e Cina-Russia (RPC).

Al termine della fase a gironi, le prime due classificate di ogni raggruppamento si qualificheranno per le semifinali 1°-4° posto, mentre le terze e le quarte giocheranno le partite dal 5° all’8°.

La finale per il Bronzo si disputerà sabato 4 settembre, mentre quella per la medaglia d’Oro domenica 5, giorno di chiusura delle Paralimpiadi.

Per le azzurre di Amauri Ribeiro, unica nazionale italiana presente a Tokyo negli sport di squadra, è vicino quindi il momento di coronare un sogno che fino a pochi anni fa sembrava irraggiungibile.

“Manca veramente poco – racconta Silvia Biasi – siamo molto cariche, da diversi giorni ci siamo allenando a Tokyo e domani (stanotte per l’Italia, ndr) vogliamo far vedere in campo i frutti di tutto il lavoro svolto in palestra. L’attesa è stata davvero lunga e ancora non ci sembra vero che sia arrivato il momento di giocare”.

“Sembra passata una vita da quando a marzo del 2020 sono stati posticipati i Giochi, adesso però finalmente si gioca. – continua – Nel gruppo avverto tensione ed emozione, direi 50 e 50. La tensione c’è perché ci teniamo moltissimo a fare bene, l’emozione è rappresentata dal fatto di partecipare alla nostra prima Paralimpiade: si respira un’atmosfera magica“.

“Nel giro di questi anni abbiamo compiuto una grande scalata, probabilmente nemmeno noi ce l’aspettavamo. – prosegue Biasi – Ci siamo così trovate sulle spalle un bel carico di responsabilità, siamo consapevoli però dei traguardi raggiunti e soprattutto dei miglioramenti compiuti: adesso siamo in ballo e vogliamo ballare”.

“Per il nostro esordio – conclude la pallavolista – mi aspetto una bella sfida, il Giappone è una formazione che si muove bene in campo ed è abituata a giocare molti palloni “sporchi”. Dovremo avere pazienza e non calare come concentrazione, se faremo questo sono convinta che si vedrà una bella Italia”.     

Di seguito le 12 azzurre impegnate nella spedizione giapponese: Alessandra Vitale capitano (Nola Città dei Gigli), Giulia Aringhieri (Dream Volley Pisa SSD), Flavia Barigelli (ASD Astrolabio 2000), Raffaella Battaglia (Volley Cenide Villa S.G.), Giulia Bellandi (Dream Volley Pisa SSD), Silvia Biasi (Volley Codognè), Francesca Bosio (Argentario Calisio Volley), Eva Ceccatelli (Dream Volley Pisa SSD), Sara Cirelli (Dream Volley Pisa SSD), Sara Desini (Pallavolo Olbia), Francesca Fossato (Asd Sitting Volley Chieri), Roberta Pedrelli (Volley Club Cesena).

L’Italia di Sitting Volley avrà i seguenti appuntamenti: 27 agosto: (Pool A) Giappone-Italia (ore 3 italiane, le 10 giapponesi); 29 agosto: (Pool A) Italia-Canada (ore 7 italiane, le 14 giapponesi); 1° settembre: (Pool A) Brasile-Italia (ore 03.00 italiane, le 10 giapponesi).

Restando in ambito paralimpico, alle 2 di questa notte esordirà anche l’arciere marenese Asia Pellizzari.

(Foto: Federvolley).
#Qdpnews.it

Total
22
Shares
Articoli correlati