Sitting volley, l’Italia vola in finale agli Europei: battuta 3 a 0 la Germania. Il team di Silvia Biasi sfiderà la Russia


Sembra di rivivere il rewind del 2019: stessa finale e stessa avversaria (la Russia), sperando questa volta però in un migliore epilogo (finale persa a Budapest).

Ai Campionati Europei di sitting volley di Kemer (Turchia) le azzurre delle godeghese Silvia Biasi andranno a giocarsi la medaglia d’oro oggi sabato alle ore 14 italiane dopo aver battuto nettamente la Germania.

Un 3 a 0 (25-17, 25-20, 25-16) senza storia in cui le azzurre hanno giocato addirittura meglio che contro la Finlandia, dimostrando una grande prova di maturità e di compattezza oltre che di grande concretezza.

Contro la Germania, le vice campionesse europee iniziato bene il match, prendendo velocemente il comando (16-12). Nelle fasi centrali le tedesche si sono rifatte sotto (18-16), ma Bellandi e compagne hanno fatto la differenza nel finale (25-17).

Simile il copione della seconda frazione, le squadre sono rimaste in parità fin sul (12-12), momento in cui l’Italia ha allungato (15-12). Le azzurre con tenacia e determinazione hanno difeso il vantaggio e per le avversarie non c’è stato più niente da fare (25-20).

Le ragazze di Amauri Ribeiro non hanno mollato la presa neanche nel terzo set, condotto fin dall’avvio (10-6). La Germania ha tentato una timida reazione (13-11), senza però mai impensierire le vice campionesse europee (17-13). Il finale è stato un monologo tricolore (20-13), accompagnato dal gran tifo proveniente dagli spalti (25-16).

Grazie al successo di oggi, inoltre, Silvia e le sue compagne si sono assicurate la qualificazione per il Campionato del Mondo 2022.

Tutto pronto dunque per la finalissima contro le migliori al mondo (campionesse continentali e mondiali in carica): la Russia infatti ci arriva con i favori del pronostico, ma nello sport, si sa, i risultati non sono mai scontati e la sorpresa è sempre dietro l’angolo.

Durante il percorso europeo in questi campionato in Turchia le azzurre si sono rese protagoniste di un ottimo cammino, non sottovalutando alcun avversario.

Le russe sono state le uniche a mettere in seria difficoltà Silvia and co, nella fase a gironi l’Italia è riuscita a strappare un set alle campionesse mondiali: unico parziale perso in tutta la rassegna europea.

Per la giovane nazionale azzurra comunque vada sarà un percorso che si concluderà a testa altissima, a pochi mesi dalla prima storica partecipazione alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Il movimento azzurro del sitting promette decisamente bene.

(Foto: Federvolley).
#Qdpnews.it

Total
2
Shares
Articoli correlati