Ancora successi alla Bocciofila Marenese, Ivan Soligon è campione italiano di tiro progressivo. Battuto in finale il compagno di squadra Alex Zoia

Un 2021 da incorniciare per Ivan Soligon e la Bocciofila Marenese. Il talento vazzolese, dopo aver trionfato a settembre nei campionati del mondo, conquistando il gradino più alto del podio nella specialità volo a Martigues in Francia (qui l’articolo), ha bissato vincendo a Roma il campionato italiano di tiro progressivo sempre nella disciplina bocce volo.

La finale del tiro progressivo maschile al Centro Tecnico Federale di Roma, dove per la seconda volta dopo il 2019, si sono disputati i tricolori unificati, ha visto di fronte ironicamente Soligon e Alex Zoia (compagni di squadra della Bocciofila Marenese), nonchè la Coppia del Mondo Under 23 vittoriosa in Francia.

Sono dieci in totale i titoli assegnati nella competizione nella capitale italiana: quattro della Raffa e del Volo, due della Petanque, tutti della categoria A. Due i titoli tricolori in Lombardia e Liguria, uno in Piemonte, Valle d’Aosta, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lazio e Campania. 300 gli atleti al via delle dieci competizioni tricolori.

La sfida tra Zoia e Soligon, come detto entrambi portacolori del collettivo marenese, è stato un susseguirsi di emozioni, ma alla fine ha prevalso l’atleta vazzolese.

“Sicuramente è stato bello vedere due nostri atleti sfidarsi in finale – afferma il presidente della Bocciofila Marenese Giuseppe GarbetÈ stata una gara molto tecnica dove alla fine ha prevalso Ivan e ovviamente, come società, siamo soddisfatti per aver portato in bacheca un altro prestigioso trofeo che va ad arricchire un 2021 fin qui strepitoso e indimenticabile“.

(Foto: Bocciofila Marenese).
#Qdpnews.it


Total
2
Shares
Articoli correlati