Mareno di Piave, nuovi buoni spesa e contributi alle aziende come importanti segnali verso i cittadini in difficoltà

Importanti aiuti economici dal comune di Mareno di Piave per famiglie e aziende fortemente colpiti dalle chiusure e dalle limitazioni che si protraggono ormai da quindici mesi.

L’amministrazione comunale mediante delibere di Giunta approvate venerdì 23 aprile, ha adottato due importanti iniziative per aiutare i marenesi in difficoltà.

Il contributo riservato alle aziende ammonta a una somma complessiva pari a di 120mila euro e sarà erogato una tantum a fondo perduto per le imprese e i lavoratori autonomi che a causa dell’emergenza sanitaria hanno subito un calo del fatturato nel 2020 di almeno il 30% rispetto all’anno precedente.

Altri requisiti per ricevere il sostegno economico dovranno essere che il fatturato non dovrà superare i 500mila euro e il numero dei dipendenti  dovrà essere inferiore a dieci.

Potranno beneficiare del contributo pressoché tutte le tipologie di imprese e di professionisti (sono escluse le imprese agricole e poche altre realtà la cui attività non ha, comunque, risentito della pandemia) valutando il calo dei fatturati o delle provvigioni dell’intero anno 2020 e non legando la possibilità di accedere al contributo ai codici ateco dell’attività. 

Il contributo previsto per le realtà che soddisfano le condizioni previste dal bando sarà pari a 1.000 euro con possibilità di incremento fino a un massimo di 1.500 euro qualora le domande risultassero in numero inferiore a quelle finanziabili con l’importo minimo.

“Abbiamo voluto riservare un importante provvedimento a favore delle attività economiche e professionali più piccole del nostro territorio – spiega il primo cittadino Gianpietro Cattai – perchè, probabilmente, sono quelle che hanno sofferto di più le restrizioni e le chiusure imposte dalle normative susseguitesi per il contrasto al covid 19.

“Abbiamo preferito attendere e poter erogare un importo significativo portando così un aiuto concreto e mirato a chi effettivamente ha subito gravi conseguenze dalla pandemia – continua il sindaco – In questo momento di ripartenza speriamo possa anche essere di buon auspicio per superare le difficoltà e affrontare con maggior serenità il futuro”.

Importanti novità anche per le famiglie del comune, nella stessa seduta di giunta, infatti, sono stati approvati anche aiuti economici per i cittadini del comune anch’essi in difficoltà.

Questi aiuti, dell’importo totale di 51mila euro, verranno erogati tramite buoni spesa alimentare da utilizzare nelle attività commerciali del Comune di Mareno di Piave. 

Avranno priorità i nuclei familiari con entrate limitate e scarsa liquidità, che non siano già assegnatari di altri sostegni pubblici e potrà presentare domanda un solo componente per nucleo familiare. 

Per i nuclei familiari composti da una singola persona l’aiuto economico ammonterà a 150 euro, 300 per quelli composti da due persone, 400 euro per nuclei formati da tre a quattro persone e 500 euro per le famiglie con più di quattro membri. Tutti gli importi verranno devoluti in una unica soluzione.

“Questa è una ulteriore importante iniziativa che si aggiunge a quanto già fatto durante tutto il periodo emergenziale – conclude Gianpietro Cattai – Sostenere i cittadini in difficoltà finanziaria, anche temporanea, è di vitale importanza per mantenere un tessuto sociale solido in una Comunità, quella marenese, che si è sempre dimostrata fortemente solidale”.

Tra qualche giorno il bando sarà pubblicato sul sito internet del comune insieme a tuta la modulistica prevista e le informazioni necessarie alla presentazione delle domande. 

Total
16
Shares
Articoli correlati