Crespignaga, concluso l’intervento delle maestranze di Veneto Agricoltura sulle frane di via Collina e via San Marcuola: versanti rafforzati

L’autunno scorso due frane avevano interessato via Collina e via San Marcuola, a Crespignaga di Maser: le difficoltà dell’operazione di ripristino dello smottamento del versante, dovute alle caratteristiche del ruscello Sorgente Fornet – Regina e della valle, avevano portato il Comune a richiedere un’indagine geologica e l’intervento dei Forestali di Veneto Agricoltura. Tra marzo e giugno del 2021 le maestranze di Veneto Agricoltura sono riuscite a portare a termine le due opere.

“Le abbondanti piogge di settembre avevano provocato un fenomeno di scivolamento superficiale del terreno, denominato reptazione o soil-creep, a sua volta innescato dal ruscellamento concentrato delle acque nel tratto interessato dal fenomeno” spiega Veneto Agricoltura nel suo rapporto.

In via San Marcuola, dove l’opera è maggiormente distinguibile, (in foto) a parere di alcuni residenti la struttura sarebbe stata ben inserita nel contesto paesaggistico della valle: si tratta di una palificata di tronchi a doppia parete (detta arcia), autoportante e a lunga durata, che dovrebbe impedire ulteriori franamenti. Appena possibile il Comune di Maser realizzerà l’asfaltatura del tratto per ripristinare il collegamento con via Fornetto.

In via Collina il versante è stato rafforzato con la realizzazione di una scogliera in massi squadrati, posti ai piedi dello stesso, e un sistema di tubature e pozzetti per tenere asciutto il versante.

“Dopo aver effettuato interventi di rimodellamento del terreno – spiegano dall’ente – si è provveduto ad effettuare una chiodatura del versante, ancorato ad una doppia fila di chiodi infissi nel terreno, nei pressi del ciglio stradale, e legati tra essi mediante cordolo in calcestruzzo, di circa 15 metri”.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
32
Shares
Articoli correlati