Salta di nuovo la 30° Mostra della Ciliegia di Maser: il prodotto totalmente distrutto dalla grandine. Il sindaco: “È la prima volta che vedo dei produttori piangere”

Salta di nuovo la 30° Mostra della Ciliegia di Maser De.Co.: dopo aver incontrato gran parte dei produttori, questa mattina, il sindaco di Maser Claudia Benedos e il presidente della Pro Loco Claudio Crotti hanno deciso di annullare la tanto attesa manifestazione che per tre anni aveva atteso il suo trentesimo anniversario. Praticamente nessuno, in paese, ha abbastanza prodotto per garantire un’esposizione adeguata.

Un lavoro immenso, tutto in fumo e una delusione che appare evidente nel volto dei produttori che all’alba si sono recati ai loro appezzamenti, scoprendo i frutti a terra, gonfi e ormai destinati al marcimento. La grandinata di ieri non ha lasciato superstiti nelle prime ciliegie dell’anno e le conseguenze potrebbero vedersi, oltre che nei danni collaterali immediati, anche in futuro.

È la prima volta che vedo dei produttori piangere – afferma il sindaco, – Ci dispiace moltissimo. Prima la pandemia, poi ogni anno delle calamità naturali: dalle gelate primaverili, alle piogge intense, alla grandine e quest’anno la mazzata finale. Chiederemo lo stato di calamità naturale“.

“Adesso dobbiamo farci forza, non perderci d’animo e continuare a lavorare per sostenere e promuovere le nostre eccellenze in tutte le modalità in cui è possibile farlo” conclude il primo cittadino.

“La terribile grandinata ha causato un danno praticamente del 100% alle ciliegie e agli impianti, distruggendo un anno di lavoro, non abbiamo più prodotto da esporre e vendere durante la Mostra e non possiamo far altro che annullare l’evento” ha spiegato
Claudio Crotti, presidente della Pro Loco.

Non soltanto le ciliegie, ma anche le viti e i kiwi, gli ulivi, oltre alle altre coltivazioni. La mostra, la cui inaugurazione era prevista domenica, è stata annullata in tutte le sue varie iniziative.

(Foto: per concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

Total
33
Shares
Articoli correlati