Spunta un gallo gigante a Combai, in località Calpiana arriva l’installazione artistica di BoscAR-T: successo per la Festa dei Marroni

BoscAR-T, la manifestazione al suo esordio all’interno della programmazione della Festa dei Marroni IGP, ha prodotto un’opera d’arte spettacolare.

In soli due giorni Pietro Colmellere e Alberto Boschetti hanno realizzato il loro gallo; una installazione di tre metri di altezza in mezzo al bosco, in località Calpiana, sopra l’abitato di Combai.

Per i due artisti del legno si è trattato di un’esperienza straordinaria: “Com’era nelle intenzioni abbiamo ripulito il bosco, boscando – afferma Pietro Colmellere –, e contestualmente, utilizzando i rami degli alberi di castagno, abbiamo realizzato l’installazione”.

Azioni che sono sintetizzate nel nome BoscAR-T, evento ideato da Colmellere e che contiene nel suo nome per l’appunto l’idea di popolare il bosco di opere d’arte nel momento in cui il medesimo viene ripulito da rami e rovi. Lo scopo è quello di manutentare il territorio, offrendo al visitatore occasioni di conoscenza immersiva. Il gallo è dunque solo la prima installazione di una lunga serie.

Per quanto riguarda i visitatori: il secondo weekend della Festa dei Marroni IGP ha richiamato, complice anche le splendide giornate, tantissime persone fra turisti e appassionati gourmet: “I numeri sono stati definiti dalle norme sanitarie – spiegano gli organizzatori – che ci hanno imposto restrizioni drastiche per le attività, per le quali, tuttavia, si è registrato il tutto esaurito, a dimostrazione che c’è una gran voglia di normalità e che la Festa di Combai costituisce sempre una forte attrazione, mescolando, come da tradizione, storia e cultura popolare”.

Una soddisfazione per la Pro Loco, che per questa 77^ edizione ha predisposto un cartellone variegato e di qualità, con eventi all’aria aperta e degustazioni dei piatti della cucina tipica veneta a base di marroni.

(Foto: BoscAR-T).
#Qdpnews.it

Total
81
Shares
Articoli correlati