Anche Montebelluna ha il suo “Spelacchio”: sistemato davanti al municipio un albero di Natale poco proporzionato

Se ne sono accorti anche gli operai del Comune e i primi passanti dell’evidente difetto estetico dell’albero di Natale, a quanto risulta proveniente dal Cadore, installato lunedì 22 novembre davanti al Municipio di Montebelluna. Guardandolo da un paio di angolazioni, ovvero uscendo dalla casa comunale o provenendo dal Duomo, sembra del tutto normale, con la sua tipica forma che svetta verso l’alto.

Ma chi arriva dalla Loggia dei Grani nota un’evidente asimmetria nella forma conica, che risulta deformata dallo schiacciamento di alcuni rami e più ancora dalla loro assenza. Alcuni, anche di lunghezza superiore ai due metri, erano infatti adagiati sul cassone del furgoncino adoperato dagli operai per arrivare sul posto.

“Non sono esperto di botanica – dice il sindaco Adalberto Bordin – ma è certamente una forma strana. Ricordo quanto faceva una mia conoscente, nota per le sue capacità di decorare i rami dell’albero che preparava dentro casa. Era sempre appoggiato ad una parete e poi ho capito che quella era la parte più spoglia e si poteva nascondere il difetto”.

In questo caso, però, al centro di una piazza il trucco è inapplicabile, a meno che luminarie e decorazioni non riescano nei prossimi giorni a mascherare meglio le imperfezioni.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
25
Shares
Articoli correlati