Confartigianato Asolo Montebelluna, dopo oltre 40 anni nel settore lo storico direttore Claudio Faganello va in pensione. Il “Grazie” dell’associazione

Dopo oltre quarant’anni di lavoro nel mondo associativo di Confartigianato, Claudio Faganello conclude per pensionamento il proprio incarico alla direzione di Confartigianato Imprese Asolo Montebelluna. 

Assunto nel marzo del 1980 come impiegato, ha fatto un percorso di crescita professionale tutto dentro al mondo Confartigianato sino all’incarico di direttore, cominciato nel 2000.

Tra i suoi impegni più significativi, il completamento dell’operazione Fornace dell’Innovazione nella sede di Casella d’Asolo e la gestione della fusione tra i mandamenti di Montebelluna e Asolo, avvenuta nel 2009, che ha dato vita a una associazione di rappresentanza di oltre 2.500 imprese.

Da direttore ha collaborato con quattro diversi presidenti: Daniele Berdusco, Italo Bosa, Stefano Zanatta e l’attuale Fausto Bosa.

Quest’ultimo ha voluto salutarlo ufficialmente, nel corso di una riunione con tutti i dipendenti, ringraziandolo per il prezioso impegno prestato dentro alla Confartigianato e donandogli una targa di riconoscenza.

“Una lunga esperienza – commenta Claudio Faganello – dentro alla quale ho messo il meglio che avevo da esprimere e per la quale ringrazio tutti: i presidenti, gli amministratori e i colleghi tutti. A questi in particolare esprimo il mio augurio di continuare a credere in quello che fate, senza perdersi d’animo. L’importante è rimettersi in gioco continuamente, saper chiedere aiuto, perché è in questo modo che arrivano nuovi stimoli, nuove visioni per crescere come persone e nella professione. Lascio un’associazione che ha un patrimonio umano importante e una direzione capace”.

Il presidente Fausto Bosa ha aggiunto: “Il contributo di Claudio Faganello alla crescita dell’Associazione è un dato di fatto e per questo la gratitudine non sarà mai abbastanza. È stato un direttore capace, leale e puntuale che ha saputo affrontare, gestire e superare diverse situazioni complesse, offrendo sempre la sua professionalità a servizio degli amministratori e dei soci, con i quali ha conservato un legame e un rapporto diretto. È stato inoltre un punto di riferimento per il territorio e le sue istituzioni. Sono certo che continuerà anche in futuro ad essere vicino al sistema Confartigianato”.

La direzione di Confartigianato AsoloMontebelluna è ora nelle mani di Valter Cietto, storico direttore del mandamento montebellunese con il quale Faganello ha guidato l’associazione dalla data della fusione.

(Foto: Confartigianato Asolo Montebelluna).
#Qdpnews.it

Total
28
Shares
Articoli correlati