“Edizione Bianca”: MeVe e CombinAzioni presentano l’opera frutto della residenza d’artista svolta a settembre

Il Comune di Montebelluna tramite il MeVe – Memoriale Veneto della Grande Guerra – e l’associazione CombinAzioni nel 2021 hanno rafforzato le sinergie in campo culturale, proponendo – nell’ambito del progetto “Visioni Urbane, l’arte incontra le persone” promosso dall’allora assessore alla cultura, ora turismo, Debora Varaschin – una residenza d’artista, ovvero la possibilità per un under 30 di soggiornare a villa Correr Pisani, vivere a Montebelluna durante il periodo di CombinAzioni festival e realizzare un’opera d’arte.

Laura Omacini, l’artista veneziana selezionata da un avviso pubblico del Comune di Montebelluna, è stato chiesto da un lato di prendere spunto dagli stimoli del festival, che quest’anno aveva come titolo “Fraternità: utopia secondo natura”, dall’altro di interpretarli alla luce dei temi centrali dei percorsi espositivi del MeVe.

Oggi giovedì alle ore 20.45 villa Pisani si terrà la presentazione dell’opera “Edizione Bianca”, risultato di questo progetto. L’installazione è composta da più elementi in dialogo con il percorso espositivo del MeVe, dove rimarrà esposta, e l’ambiente circostante. Ispirato al rito del minuto di silenzio, il proposito è il ritrovamento di una dimensione di intimità, discrezione e riguardo, qualità che riscopriamo essere solo apparentemente introverse, poiché fondamentali al fine di predisporre all’ascolto, e con questo all’attenzione, alla cura, all’aiuto.

La serata sarà anche l’occasione per condividere con la cittadinanza gli esiti e l’impatto sul territorio della residenza, che va oltre la produzione artistica: l’artista ha tessuto relazioni nella comunità locale, interpretandone con i suoi strumenti e la sua sensibilità luoghi e spazi simbolici.

Il progetto inoltre, secondo gli obiettivi di Comune e CombinAzioni, è destinato a proseguire nel tempo, con l’obiettivo a lungo termine di vedere nel festival un contesto in cui cittadini e artisti possano interagire e nel Memoriale il luogo in cui la relazione tra arte contemporanea e storia del ‘900 possa creare proficue e inedite occasioni di riflessione per il pubblico.

Durante la presentazione, oltre ai coordinatori di CombinAzioni festival, ai rappresentanti istituzionali del Comune e alla conservatrice del MeVe Irene Bolzon, interverranno Laura Omacini, autrice dell’opera, e Stefano Coletto, curatore della Fondazione Bevilacqua La Masa, istituzione del Comune di Venezia che è stata partner scientifico del progetto. Un contributo artistico importante sarà infine dato da Gabi Scardi, nota curatrice e critica d’arte, che parteciperà in collegamento streaming.

Commenta l’assessore alla cultura Elzo SeverinAncora una volta la sinergia tra Comune, attraverso il MeVe, e CombinAzioni, trova espressione con un progetto contemporaneo di qualità che, nel caso specifico, acquista ulteriore valore grazie alla collaborazione della Fondazione Bevilacqua La Masa e all’opera di Laura Omacini che da mesi sta vivendo il nostro territorio con un occhio artistico e sensibile che ci sta restituendo interessanti e qualificati spunti di riflessione”.

(Foto: Comune di Montebelluna).
#Qdpnews.it

Total
22
Shares
Articoli correlati