Filippo Dussin e Luigi Bordin “campioni” di senso civico: il sindaco consegna ai due 13enni un riconoscimento per il loro gesto di altruismo

Emozione e senso civico: è questa la risposta al vandalismo che il sindaco ha voluto celebrare a inizio settimana in municipio riconoscendo il valore del gesto compiuto qualche settimana fa da due tredicenni montebellunesi, Filippo Dussin e Luigi Bordin.

I due ragazzi si sono resi protagonisti di una bella azione quando, nel pomeriggio di domenica 31 ottobre, passeggiando in città, vedendo una signora – Eliana Poloni, presidente del Panathlon – in difficoltà nel raccogliere le foglie all’esterno della sua casa in via della Vittoria, si sono offerti di darle aiuto.

Sotto gli occhi increduli della donna, i due ragazzi hanno pulito per quasi un’ora, in uno slancio di disponibilità che, purtroppo, spesso risulta fuori dal comune.

Lunedì pomeriggio i due ragazzi, accompagnati dai familiari, sono stati ricevuti in municipio dal sindaco Adalberto Bordin, dal vicesindaco Claudio Borgia, che già nei social aveva speso buone parole nei loro confronti, e dall’assessore all’istruzione Debora Varaschin.

“E’ un semplice riconoscimento ma dal grande valore, perché vuole sottolineare come piccoli gesti spontanei come questi abbiano molto più potere rispetto alla mancanza di rispetto e agli atti di inciviltà che, purtroppo, anche nella nostra città spesso si ripetono” commenta Bordin.

Luigi e Filippo sono la dimostrazione che generalizzare è scorretto: esistono giovani per bene, educati e responsabili che, fortunatamente mettono al primo posto il rispetto. – prosegue il sindaco – E’ un bel segnale, ed una bellissima lezione per tutti”.

La cerimonia si è conclusa con una battuta di spirito: “Chissà che in futuro non possiate trovare un posto nel settore Ecologia!”.

(Fonte e foto: Comune di Montebelluna).
#Qdpnews.it

Total
15
Shares
Articoli correlati