Montebelluna, Attilio Tesser esonerato dal Pordenone, fatale la sconfitta a Brescia. Aveva portato i friulani in B per la prima volta nella loro storia

Si è chiusa ieri, sabato 3 aprile, l’avventura di Attilio Tesser sulla panchina del Pordenone.

Il tecnico montebellunese, complice la pesante sconfitta per 4 a 1 subita a Brescia, è stato sollevato dall’incarico di allenatore del team neroverde. Al suo posto siederà sulla panchina Maurizio Domizzi, ex Napoli e Udinese, nonchè ex tecnico della Primavera.

Tesser, alla guida dei “ramarri” dalla stagione 2018-19, anno in cui riuscì a portare i friulani dalla Serie C alla Serie B per la prima volta nella storia del club, paga la crisi di risultati e il fatto di essere scivolati in zone pericolose della classifica (attualmente 15esimo e a due punti sopra la zona playout).

La decisione è stata presa dal patron Mauro Lovisa con una nota ufficiale del team neroverde.

“La società si deve prendere sempre le sue responsabilità, nei momenti positivi come in quelli negativi. – afferma il presidente – Dover cambiare allenatore è una sconfitta per tutti, in primis per la Società e chiaramente per me, ma siamo arrivati a questa scelta, certamente non facile, per dare una scossa forte dopo un periodo troppo lungo senza risultati. Ringraziamo e ringrazieremo sempre Attilio per lo spessore umano e la professionalità dimostrata in ogni occasione”.

“Insieme abbiamo fatto un percorso bellissimo, – continua – conquistato la storica promozione in Serie B e Tesser è stato importante nella nostra crescita. Da oggi guardiamo avanti: non esistono scusanti o alibi per nessuno”.

Con il mister montebellunese sono stati sollevati dall’incarico anche l’allenatore in seconda Mark Strukelj e il preparatore dei portieri Leonardo Cortiula.

Tesser, maestro di grandi promozioni tra Serie B e Serie C, basti pensare, oltre a quella del Pordenone, alle promozioni storiche con il Novara dalla C alla A nell’arco di due stagioni e alla cavalcata della Cremonese portata dalla C alle B, ora si ritrova senza incarico, ma, sicuramente, data la sua esperienza in serie cadetta non passerà molto tempo prima di tornare in sella in panchina.

(Foto: web).
#Qdpnews.it



Articoli correlati