Montebelluna,“Alberto Caberlotto, uomo capace di guardare avanti”: oggi l’addio all’ultimo dei fondatori della Lotto

Si sono svolti oggi, nel Duomo di Montebelluna, i funerali di Alberto Caberlotto, 74 anni, l’ultimo dei tre fratelli fondatori della Lotto e della Caber, aziende leader mondiali nella calzatura sportiva (qui l’articolo).

La moglie Ginetta, i figli e la figlia Roberta hanno accompagnato il feretro all’interno della chiesa per dare al congiunto l’ultimo saluto: “Un affetto, quello dei suoi cari – ha detto monsignor Antonio Genovese, prevosto di Montebelluna -, che non è mai mancato, la loro vicinanza è stata preziosa per Alberto durante la sua grande e lunga sofferenza per la malattia”.

In chiesa diversi suoi colleghi imprenditori, tra cui l’attuale presidente di Lotto Sport Italia, Andrea Tomat, che fu a capo di una “cordata” rilevò l’azienda nel 1999.

“Un uomo intelligente – lo ha ricordato don Antonio -, capace di guardare avanti e che fu fondamentale in un’epoca di grande espansione per la nostra città. Osservo che se ne sta andando un’intera generazione di quegli imprenditori che hanno fatto la storia economica del territorio”.

Un uomo, Alberto Caberlotto, che amava il bello e la natura. Molto sportivo, soprattutto appassionato di tennis. L’ultimo suo gesto di generosità lo ha fatto donando le cornee.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
4
Shares
Articoli correlati