Nuovo look per il Palafrassetto, approvato il progetto di fattibilità. Il Comune investe 320mila euro con l’avanzo di amministrazione

Il Comune utilizzerà 320mila euro dall’avanzo d’ amministrazione per realizzare l’intervento di manutenzione straordinaria della palestra Omar Frassetto.

Un luogo frequentato dalle associazioni sportive, basket e judo in particolare. L’intervento era atteso da tempo, già lo scorso novembre era stata destinata parte dell’avanzo di amministrazione per la messa in sicurezza.

Ieri la giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica dell’architetto Marco Giacuzzo di Moreno di Piave, un ulteriore passo verso un’opera il cui cantiere partirà nei prossimi mesi.

Il palazzetto di via Biagi fu realizzato nel 1973, oggi presenta evidenti e ripetute infiltrazioni che rendono necessario un intervento immediato per non compromettere la struttura. Da risolvere sono le criticità presenti sotto il profilo energetico e di salubrità dell’edificio.

“Per ottenere questi obiettivi – spiega l’architetto Marco Giacuzzo -, abbiamo individuato alcuni interventi puntuali che vanno dalla sostituzione dei serramenti presenti in copertura con nuovi serramenti metallici con apertura e chiusura automatizzata; la sostituzione di alcuni serramenti presenti nella zona palestra e negli spogliatoi, comprese porte di uscita antipanico danneggiate o deteriorate, con nuovi serramenti in alluminio e l’impermeabilizzazione delle coperture piane, attualmente soggette a fenomeni di infiltrazione, mediante la formazione di nuove pendenze laddove necessarie, la stesura di nuove guaine impermeabilizzanti e la sostituzione di canali di gronda, scossaline ed elementi di raccordo”.

La manutenzione straordinaria avrà lo scopo di eliminare le problematiche di infiltrazione presenti, legate in particolare alla mancanza di tenuta dei serramenti e alla presenza di discontinuità createsi nel tempo nell’impermeabilizzazione delle coperture; realizzare un adeguato sistema di ricambio d’aria per dare maggiore salubrità agli ambienti e migliorare il livello di comfort interno per gli utenti finali; e, infine, migliorare le performance energetiche dell’involucro, così da aumentare il livello generale o di risparmio energetico dell’edificio.

Saranno inoltre eseguiti degli interventi localizzati di ripristino degli intonaci interni e delle parti di controsoffitto in cartongesso ammalorate dalle infiltrazioni d’acqua.

L’iter prevede a breve il progetto definitivo e a seguire quello esecutivo in modo da affidare i lavori nei prossimi mesi e poter partire con il cantiere già entro l’estate.

(Foto: Comune di Montebelluna).
#Qdpnews.it

Articoli correlati