Partiti i lavori di Ats per il rifacimento di 1,8 km di condotte idriche in due prese del Montello

Sono partiti ieri, lunedì 16 maggio, i lavori per la sostituzione della rete idrica di due prese del Montello nel comune di Montebelluna: si tratta del rifacimento di 850 metri di tubazione in via Bongioanni (presa XX) e di 650 metri in via General Gandolfo (presa XXI). Contemporaneamente è prevista la sostituzione di 31 allacciamenti prospicenti al lato di strada e il collegamento delle reti delle due prese con la posa di una nuova tubazione sulla banchina della Strada provinciale 144 (via 18 Giugno) per altri 280 metri.

Obiettivo: migliorare la qualità del servizio idrico della zona, sostituendo le tubazioni esistenti in acciaio con altre più moderne in ghisa e creando una rete cosiddetta “a maglie chiuse” con lo scopo di garantire un più favorevole scorrimento dell’acqua.

Il costo complessivo dell’opera è di 254 mila euro e la durata dei lavori sarà di cento giorni naturali e consecutivi.

“Con tale cantiere confermiamo l’impegno dell’azienda nel miglioramento del servizio di distribuzione di acqua potabile per cittadini e utenti in una zona, quella del Montello, a particolare attrazione turistica”, spiega il presidente di Ats, Fabio Vettori.

Conclude il sindaco di Montebelluna, Adalberto Bordin: “Ancora una volta Ats si conferma attenta al territorio e alle sue necessità infrastrutturali con interventi puntuali e adeguati a rispondere alle esigenze connesse con la manutenzione idrica del territorio. Ringrazio il presidente, l’amministratore delegato, il Cda ed i tecnici di Ats perché con questo corposo intervento viene migliorato il servizio idrico in una zona, quale quella del Montello, importante non solo da punto di vista paesaggistico, ma anche orografico e ambientale che va valorizzata e salvaguardata”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati