“Saranno Famosi”: alle gare internazionali di golf domina il padovano Tommaso Rossi, primo netto per l’asolano Luigi Gherardi

Una bella giornata di sole ha fatto da cornice alla prima gara nazionale di golf che si è disputata a Montebelluna. In campo le categorie under 14 e under 12, femminile e maschile.

“Una grande soddisfazione – commenta il presidente del Golf Club Montebelluna ed ex sindaco della città, Silverio Zaffaina – Tutto è filato liscio, il campo è stato preparato alla perfezione e abbiamo ricevuto tanti complimenti per il campo da parte degli accompagnatori dei giovanissimi atleti. Una gara anche di interessante livello tecnico, tra loro potrà nascere certamente un campione. Per noi è la prima gara nazionale, ma contiamo di portare altre manifestazioni di questo livello a Montebelluna”.

E la gara indetta dalla Federazione italiana golf ha proprio quello scopo e lo si evince anche dal nome “Saranno Famosi”: la competizione, sponsorizzata a Montebelluna da Nonno Nanni, era la quarta tappa di 14 di un circuito nazionale suddiviso in zone (Montebelluna è inserita nella zona 3 Triveneto).

Gli ultimi “fly” si sono tenuti intorno alle 18, poi la premiazione alla presenza del presidente, del vicepresidente Stefano Bonsembiante, del direttore del campo Matteo Copreni, Alessandro Longo e del giudice arbitro Tiziana Marcon.

Sul par 71 di Montebelluna, nella categoria under 14, si è imposto Tommaso Rossi (Padova) con il punteggio di 77 lordo, mentre il netto (con 60) è andato al sorprendente Luigi Gherardi, del Golf Club di Asolo. Rossi ha ripetuto l’exploit della prima tappa che si è disputata ad Asolo in febbraio (le altre due sono state rinviate causa Covid) ed è quindi saldamente al comando della classifica provvisoria. Non è riuscito invece a confermare la bella prova precedente l’asolano Leonardo Bonetto, secondo nella gara disputata sul suo campo, che ha dovuto accontentarsi del 18esimo posto. Nella gara femminile il primo posto è andato a Grace Margot Fedeli (Montecchia).

Tra gli under 12 venivano invece premiati i primi due classificati nel punteggio lordo. Nella gara maschile ha vinto Michelangelo Botta (84 lordi), di Verona, davanti allo stesso asolano Luigi Gherardi (che ha raccolto premi in entrambe le categorie). La gara femminile è invece andata appannaggio di Alice Alexandra Negroni (Montecchia), 89 colpi, davanti alla compagna di squadra Emanuela Ferruzzi Balbi (89 ma con handicap inferiore). 

Da quest’anno, il regolamento federale prevede che i premi consegnati a fine gara debbano essere ritirati personalmente dagli atleti, in caso di assenza viene premiato (seppur il punteggio resta valido per le classifiche federali) l’atleta che si è classificato in successione.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
12
Shares
Articoli correlati