Mareno di Piave e Soffratta salutano don Davide Reichmann. Il parroco don Mario: “Gli siamo tanto grati per il bene donato a tutti noi”

Continuano gli avvicendamenti nelle parrocchie della diocesi vittoriese disposti dal vescovo Corrado Pizziolo: questa domenica si è congedato dalle comunità di Mareno di Piave e Soffratta, nelle quali era in servizio da due anni, don Davide Reichmann.

Nelle celebrazioni di sabato e ieri domenica, le due parrocchie si sono unite in un abbraccio al diacono 35enne originario di Mosnigo, la cui cerimonia di ordinazione si tenne lo scorso 10 gennaio proprio nella chiesa arcipretale di Mareno (qui l’articolo).

“Davide è una persona che riesce facilmente a mettersi in relazione e a instaurare con tutti un rapporto cordiale e sincero – afferma il parroco don Mario Fabbro – l’affabilità, la gentilezza e lo spirito di collaborazione che lo contraddistinguono hanno permesso un ottimo lavoro con i parrocchiani”.

“Abbiamo condiviso i momenti di liturgia in modo splendido – prosegue don Fabbro – come splendido è stato pure il suo lavoro con l’Acr (Azione Cattolica Ragazzi, ndr), con i chierichetti e con il catechismo, avendo seguito in modo encomiabile ciascun ragazzo nel percorso verso la Cresima”. Sui social, proprio i chierichetti di Mareno e Soffratta hanno dedicato a don Davide un post di saluto che si conclude con l’augurio di “Buon Cammino”.

Nel corso del suo servizio biennale nell’unità pastorale, ha riscosso un notevole plauso l’attività estiva di don Davide: “Il lavoro con il Grest a lui affidato, particolarmente impegnativo per via dell’osservanza delle norme anti Covid – aggiunge ancora il parroco – ha messo in luce le sue qualità di inventiva e di praticità, di lavoratore instancabile ed esemplare. Don Davide ha saputo accostarsi a tutti e coinvolgere con successo bambini e ragazzi di varie età, regalando delle settimane entusiasmanti a tutti i partecipanti”.

“Il riconoscimento a lui tributato in questi giorni – conclude – ha suggellato il bene e l’affetto della comunità, e a lui va il nostro augurio di buon lavoro per il suo prossimo servizio nelle parrocchie di Ceggia, Gainiga, Fossà e Grassaga”.

Le comunità dell’unità pastorale veneziana sono in questi giorni interessate da trasferimenti di sacerdoti a livello diocesano: ieri domenica si sono congedate dall’arciprete e parroco pievigino don Fabio Soldan, che nelle prossime settimane diventerà vicario parrocchiale di Susegana, Colfosco, Crevada e Ponte della Priula, oltre che dal cappellano don Farel Nance Djembo Batchi, il quale svolgerà il suo incarico a Ceneda e Salsa di Vittorio Veneto.

A raccogliere il testimone di don Soldan sarà don Alessandro Ravanello, che dal 2013 ricopriva il ruolo di animatore nella comunità vocazionale della diocesi vittoriese.

(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Total
33
Shares
Articoli correlati